IL PAGELLONE DELLA STAGIONE/ Prima puntata: i portieri

09.06.2011 18:51 di Giovanni Cimino   Vedi letture
© foto di Federico De Luca
IL PAGELLONE DELLA STAGIONE/ Prima puntata: i portieri

CHRISTIAN PUGGIONI: Assoluto protagonista della Reggina che ha concluso la sua cavalcata ai playoff. Si prende così la sua personale rivincita, dopo che la stessa Reggina lo aveva preferito a Cassano appena un anno fa. Gioca tutti i minuti del campionato, non salta neanche l'inutile sfida contro il Sassuolo e raramente compie errori e quando li fa non sono certo decisivi. Atzori lo conferma con grande piacere e lui risponde sul campo, ma sopratutto dagrande leader dello spogliatoio, dove è uno dei più esperti. Memorabili le parate di Bergamo, di Siena, l'incredibile volo salva-risultato contro il Vicenza nella gara d'andata, quando sul 3-2 al 94esimo salvò un pallone che si era quasi insaccato. Ma ne potremmo citare tante altre occasioni in cui si è messo in luce. Il suo contributo ha portato almeno una decina di punti alla squadra. Il suo riscatto fa il paio con il riscatto dell'intera società, che ha vissuto una stagione certamente positiva, in decisa antitesi con i fallimenti recenti. Difficile farne a meno, altrettanto difficile riuscire a resistere alle sirene di squadre più importanti. FANTASTICO . VOTO: 9

ADAM KOVACSIC: Qualcuno vede in lui il futuro della porta amaranto. A differenza dello scorso campionato, non scende in campo neanche un minuto. Possiamo dunque valutare solo le sue evoluzioni in allenamento, che sembrano comunque interessanti. A 20 anni, in un ruolo così delicato come quello del portiere, non basta essere un talento, devi anche avere sicurezza nei propri mezzi e physique du role, che magari lui avrà, ma senza giocare è difficile chiedergli la luna...VOTO: SV

GIANCARLO PETROCCO e PIETRO MARINO: Si sono scambiati la maglia a gennaio. Il primo è venuto da Cosenza per fare il terzo e dare il suo contributo d'esperienza per il gruppo, mentre Marino ha iniziato la stagione infortunandosi al ritiro e sottoponendosi ad una lunga fase di recupero al Sant'Agata. Ha avuto la possibilità di giocarsi chance importanti a Cosenza, ora si dovrà capire il suo futuro. VOTO: SV