1/LE PAGELLE DELLA STAGIONE: I PORTIERI

02.06.2010 10:54 di Giovanni Cimino   Vedi letture
Mario Cassano, delusione in porta
© foto di Federico De Luca
Mario Cassano, delusione in porta

Iniziamo oggi la serie di puntate con i voti della stagione amaranto. Sarà la prima di una serie di inchieste sulla stagione appena trascorsa e potrà essere l'occasione di un'analisi a freddo. Iniziamo dai portieri.

CASSANO: Arriva a Reggio con il titolo di miglior portiere della cadetteria, meritato dopo le grandi parate di Piacenza. Diciamo che però a Reggio crolla dinnanzi agli eventi. Davanti a sè ha una difesa colabrodo, che se attaccata crolla facilmente e non è mai facile per un portiere mantenere inviolata la porta. Il suo più grosso errore è quello di Modena, quando una sua uscita a vuoto costa la rete di Bruno e la sconfitta al 97esimo. Nelle altre gare non avrebbe grosse responsabilità nelle sconfitte, anzi in qualche circostanza salva gli amaranto, ad esempio ad Ascoli. Proprio quando stava carburando e si era oramai ambientato, nella partit contro il Sassuolo volano prole grosse con la Curva ed è costretto a lasciare lo Stretto ed andare a Genova. Nonostante tutta questa acredine contro la sua stagione, poteva essere lasciato tranquillo e dare risposte, come stava per darle. Purtroppo non era la stagione per poter essere lasciati tranquilli..VOTO:5,5   PRESENZE:17  RETI SUBITE: 25

MARINO: Esordio il 14 dicembre contro la Triestin, con vittoria. Poi, arriva Fiorillo, tre anni più giovane di lui e perde il posto, fino alla gara del 28 febbario contro il Frosinone, dalla quale non verrà più estromesso a difendere i pali. L'apice della negatività è senza dubbio quel maledetto Reggina-Torino, che doveva essere una facile vittoria amaranto e invece si è trasformata nella caporetto di Pietro Marino. Ma a lui vanno ascritti i meriti di non aver mollato in quei terribili momenti, di aver lavorato e di aver recuperato alla grandissima. Ha risposto sempre presente in tutte le gare fino alla fine e la sua parata su Artistico all'87esimo di Reggina-Gallipoli, si può dire che vale un pezzo così di salvezza. Ovviamente c'è da migliorare nelle uscite e nei tiri bassi e angolati e nonostante il fisico lo limiti un pò, lavorerà per la nuova stagione VOTO:6,5 PRESENZE:20 RETI SUBITE: 23

FIORILLO: Arriva in riva allo Stretto con l'appellativo di futuro Buffon. Sicuramente non vi erano le condizioni giuste per una sua maturazione, troppe davvero le responsabilità derivanti dall'attesa verso le sue doti e dalla terribile situazione di classifica della squadra. Gioca appena 5 gare, causa sopratutto un infortunio alla mano che lo toglie di scena per lungo tempo. L'immagine più nitida che resta di lui è l'errore in occasione della rete decisiva di Bellazzini in Cittadella-Reggina, in cui ci sono molte responsabilità del portiere di scuola Samp. Se ha imparato qualcosa da questa annata, tanto di guadagnato. VOTO:5,5 PRESENZE:5 GOL SUBITI:8

KOVACSIC: Breda gli concede l'esordio negli ultimi due minuti dell'ultima di campionato. Un premio per un giovane che si allena con impegno e umiltà e che vuole mettersi in mostra per la porta amaranto. VOTO:SV