Bedin (dg Vicenza): "Decisioni CF? Nulla di clamoroso. Il 3 giugno si deciderà: ribadita importanza merito sportivo"

23.05.2020 18:45 di Redazione Tuttoreggina Twitter:    Vedi letture
© foto di Francesco Inzitari/ILoveGiana
Bedin (dg Vicenza): "Decisioni CF? Nulla di clamoroso. Il 3 giugno si deciderà: ribadita importanza merito sportivo"

Il dg del Vicenza Paolo Bedin, intervenuto a Radio Vicenza, ha parlato delle decisioni del Consiglio Federale e ha sottolineato che secondo lui non è accaduto nulla di diverso rispetto a quanto preventivato:

"In realtà non è successo nulla di clamoroso, questa è la mia opinione, e anche quella della società. Io sono conscio che la delibera della Lega Pro era solo di indirizzo politico perché non ha competenze in materia di blocco del campionato e promozioni e retrocessioni, sapevamo che bisognava aspettare il Cf che ha preso una decisione abbastanza prevedibile. Il Presidente federale ha mantenuto la linea politica di provare a portare a termine tutti i campionati professionistici. Il 28 di maggio c’è un incontro con il Governo e poi c’è un ulteriore consiglio federale il 3 giugno e io darei più risalto a quell’appuntamento, in quanto le tematiche verranno affrontate conoscendo il protocollo sanitario definitivo e in quell’occasione si deciderà se continuare oppure no".

Sottolinea poi il dirigente biancorosso: "La Uefa ha ribadito in maniera chiara che il principio cardine sia il merito sportivo, così come anche la Figc nel comunicato ha detto la stessa cosa e ci aspettiamo che eventuali provvedimenti che saranno presi siano conseguenti al merito sportivo, per cui noi siamo fiduciosi anche perchè ci siamo meritati questo. Se ci sarà da giocare saremmo altrettanto pronti, oggettivamente vedere la regular season e i playoff completati nelle tempistiche date sembra difficile, noi ci caratterizziamo per serietà e pacatezza per cui attendiamo fiduciosi".