LE PAGELLE DELLA REGGINA: Costa fenomeno, Missiroli cuore di vero capitano

09.11.2010 23:27 di Giovanni Cimino   Vedi letture
© foto di Federico De Luca
LE PAGELLE DELLA REGGINA: Costa fenomeno, Missiroli cuore di vero capitano

PUGGIONI: Sorpreso sulla traiettoria della punizione di Dalla Bona. Qui c'è da discutere un pò, perchè comunque potrebbe esserci una sua responsabilità, ma c'è da dire che anche il tiro ha assunto un andamento strano. Nella ripresa, si riscatta ampiamente e da sicurezza a tutto il reparto con le sue uscite. VOTO: 6

ADEJO: La cosa più positiva è che lui è attento, presente in ogni frangente di gara. In qualche frangente pasticcia un pò,poi dopo l'espulsione di Colombo,gioca sull'esterno destro e non disdegna qualche discesa, ricordandosi effettivamenteche nasce come giocatore di fascia. VOTO: 6,5

COSTA: Che partita! Prestazione eccellente da parte del difensore bolognese, capace di rappresentare un baluardo insuperabile, di testa, in anticipo e persino si rende decisivo in fase di assist, come quando il suo precisissimo lancio lungo dalla difesa, raggiunge Campagnacci, che si guadagna il secondo calcio di rigore.Ciliegina sulla torta, l'incredibile salvataggio sulla linea, non il primo in questa stagione. VOTO:7,5

ACERBI: Fermo immagine al minuto 93, quando con una spaccata anticipa un calciatore del Cittadella in piena area. Ma, anche negli altri frangenti, è insuperabile, chiude bene in tutte le occasioni, praticamente mai superato dai diretti avversari. Non è una sorpresa, ma una piacevole conferma. VOTO: 7

COLOMBO: Espulso abbastanza ingiustamente, in un frangente di gara in cui era davvero in rapida crescita. Soffre molto nel primo tempo, dove non riesce a trovare il guizzo importante, seppur entrando nell'azione del primo rigore per la Reggina.Nella ripresa, un altro Colombo, che subisce circa 4-5 falli da un impunito Dalla Bona. Su un fallo subito dal centrocampista veneto, usa un pò troppo di foga su Musso,ma le immagini tv mostrano chiaramente che ha toccato solo il pallone e non l'uomo. Salterà il Toro. VOTO: 6

VIOLA: Stenta un pò a crescere in cabia di regia, vuoi per il campo allentato, vuoi per l'aggressività a centrocampo del Cittadella, cresce man mano nell'arco della gara. Prima dell'espulsione di Colombo, fa sentire il suo peso sulla mediana, poi è costretto a rimanere in apnea con l'intera squadra. Freddissimo e preciso in occasione della realizzazione dei due rigori. VOTO:6

TEDESCO: Mette in campo quella quantità che torna utile alla squadra amaranto. Gioca in una posizione arretrata e non si propone magari per una conclusione da fuori o per un servizio per i compagni. Esce per far spazio a Cosenza, poteva anche servire per la difesa finale. VOTO:6

MISSIROLI: Nel primo tempo il migliore degli amaranto. La squadra di casa non riesce mai a trovare le misure su di lui e se i compagni sfruttassero meglio i suoi servizi, si poteva far male ai granata. Dove gioca lui, si creano voragini e imbarazzi da parte del Cittadella, tanto che appena avanza in avanti, Gorini lo mette giù in area. Nella ripresa,, Atzori gli chiede di giocare centrale di centrocampo e lui cerca di far ripartire l'azione reggina. Sempre più cuor di capitano.VOTO: 6,5

BARILLA': Ha giocato con grande grinta, con grande cuore e splendido sacrificio. Nel primo tempo, il gioco si sviluppa sopratutto sulla sinistra, è sempre presente, mette in grave difficoltà Manucci, però è davvero impreciso in fasedi cross, che diciamo francamente, non ne indovina uno che sia uno. Da segnalare come anche lui entra nell'azione del primo rigore. Dopo l'espulsione di Colombo, è costretto a giocare in difesa e non fa mancare foga e presenza. VOTO: 6,5

CAMPAGNACCI: Quando deve rispondere presente, lo fa e si guadagna un rigore splendido, dopo una bella azione personale e insistita.Rispetto al campagno di reparto Zizzari, prova a mettere in difficoltà la squadra di Foscarini e i difensori provano un certo imbarazzo. Si sacrifica sulla fascia dopo l'uscita di Colombo. VOTO:6+

ZIZZARI: Non ci siamo. Cerca di dare una mano alla squadra, però è troppo impreciso, troppo leggerino, a volte troppo "buono" nei passaggi e nelle entrate. Non è lui il sostituto di Bonazzoli. VOTO:5,5

dal 68esimo COSENZA: Si mette in mezzo alla difesa e fa sentire i suoi centimetriela sua prestanza, quando il Cittadella cerca l'assalto. VOTO:6

dal 74esimo SY: Rischia di segnare la prima rete in campionato, pochi minuti dopo l'ingresso, poi in mezzo alla difesa del Cittadella a tenere alta la squadra. VOTO: 6