L'angolo dei tifosi, Reggina, Inzaghi in panchina, ora il mercato: le vostre mail

16.07.2022 18:30 di Redazione Tuttoreggina Twitter:    vedi letture
L'angolo dei tifosi, Reggina, Inzaghi in panchina, ora il mercato: le vostre mail
TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Andrea Rosito

Il salvataggio della Reggina è varato, la complessa operazione si è rivelata fruttuosa e si spera adesso si possa voltare pagina dopo lo scempio degli ultimi anni. Adesso si può tornare a pensare al campo e iniziare ad assaporare le cose di campo, iniziando dal calciomercato. Giorni caldi sul fronte della programmazione sportiva e intanto si parte con la preparazione precampionato.

Dite la vostra sulle prospettive future del sodalizio, su cosa vi aspettate adesso dalla nuova gestione societaria: scrivete alla mail tuttoreggina@libero.it.

                                                                                           -----------------------------

Spett.le Redazione, visto il recente passato sono leggermente scettico. Con il dovuto distinguo, mi pare di rivivere l'avvento di Gallo in seno alla società. Il sig. Gallo arrivò come salvatore della patria, pagando debiti pregressi, stipendi arretrati, rifacendo il centro sportivo S. Agata, acquistando pullman, il logo e il nome della società. Sappiamo tutti come è finita. Con il dovuto rispetto, il Dott. Saladini non mi pare sia uno sceicco arabo o un magnate del petrolio, (fino ad un mese fa era un anonimo imprenditore sconosciuto ai più) però possiede un ingente patrimonio, in milioni di euro, da spendere per la Reggina. A lui  congratulazioni per le sue capacità imprenditoriali e a noi tifosi non ci resta che gioire è augurare le miglior fortune al patron Saladini e naturalmente alla nostra Reggina. Distinti saluti

Giorgio D 

                                                                                           -----------------------------

Ci vogliono 16 mila abbonamenti per dimostrare chi siamo adesso.

Bruno

                                                                                           -----------------------------

Spett.le Redazione, 

premesso che sono entusiasta di quanto ha fatto e continua a fare il Sig.Presidente Saladini per le nostre amate Città di Reggio e Reggina 1914 in prosieguo con gli anni della presidenza del Sig. Lillo Foti, nell'augurare di cuore un GIGANTESCO IN BOCCA AL Lupo al Presidente Sig. Saladini ed al suo intero staff, all'allenatore Sig. Inzaghi desidero rivolgere a lui direttamente se ricorda una dichiarazione di qualche anno addietro quando, intervistato in merito ai suoi trascorsi calcistici di A nelle partite al Granillo appunto contro la Reggina dell'epoca, ebbe a dire di "avere il cruccio di non essere mai riuscito, causa orari di arrivi e partenze prima e dopo gli incontri di calcio, a gustare il gelato di quella famosa gelateria nel chiosco - leggasi Cesare - della città di cui aveva sempre sentito parlare" 

Bene, adesso il destino l'ha accontentato e sono certissimo che di gelati da Cesare la città gliene metterà al tavolo, nell'incomparabile unico al mondo scenario dello Stretto, quanti ne vorrà gustare. 

Benvenuto Mister, un egoistico sincero gigantesco IN BOCCA AL LUPO perché tutto Le vada SEMPRE BENE, anzi è soprattutto MEGLIO. 

Valter

                                                                                           -----------------------------

Buonasera, tutto bello tutto luccicante, però da vecchio tifoso, con un po' di esperienza,  mi chiedo: quando iniziamo a prendere qualche giocatore possibilmente valido ? Anche oggi e siamo al 15 luglio nessun acquisto. Tanti nomi ma stringi stringi solo fumo. Non vorrei che si siano dimenticati nell'ebbrezza del momento che in campo ci vanno i giocatori e almeno una decina ci servono. C'è qualcosa che non mi convince nell'organizzazione della società. Io avrei lasciato campo libero al DS fin dal primo momento così Inzaghi avrebbe trovato un parco giocatori già pronto. Poi se il mister riteneva di aggiungere qualcosa poteva farlo con calma. Qui invece siamo con l'acqua alla gola. Un caro saluto 

Renato