L'angolo dei Tifosi: ha parlato Gallo, futuro e prospettive, le vostre mail

25.05.2021 11:55 di Redazione Tuttoreggina Twitter:    Vedi letture
L'angolo dei Tifosi: ha parlato Gallo, futuro e prospettive, le vostre mail
TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Andrea Rosito

Il patron della Reggina, Luca Gallo, ha tracciato le linee guida in vista del prossimo campionato di serie B. Nessuna follia, anche perché di soldi ve ne sono davvero pochi.

Prospettive future, progetti e una squadra da completare, in attesa della firma di Baroni: cosa ne pensate?

Continuate a scriveteci alla mail tuttoreggina@libero.it.

                                                                                        ------------------------------------

Buonasera, da queste parti c'è il detto: pochi soldi poca musica. Staremo a vedere, ancora è presto per giudicare. . Certo che se come si legge l'allenatore è diretto verso altri lidi più remunerativi e idem alcuni dei calciatori più forti che avevamo c'è poco da stare allegri. Non è che le squadre che più spendono vincono sempre, vedi Monza, però  in genere hanno più chances. Per esempio il Cittadella, squadra fatta in casa senza budget milionario, ma con oculatezza e pianificazione, è in finale playoff. Trattasi di una cittadina della provincia padovana. Il Padova capoluogo con risorse molto importanti, non riesce ad andare in B. Un po' come il Bari. Io penso che il trio Gallo Taibi Baroni ci avrebbe dato grosse soddisfazioni ma se un anello poi manca non mi fa ben sperare. Mi auguro di essere smentito. Un caro saluto

Renato

LA REDAZIONE RISPONDE: Una vera società di calcio è formata da un capo che è a conoscenza di tutti gli aspetti, di una persona che dirige la macchina amministrativa, di una persona che si occupa della parte tecnica e infine di un allenatore che lavora sul campo e fa migliorare i calciatori. Poi, a seguire, il settore giovanile che deve lavorare in sinergia con la Prima Squadra

Ho ascoltato la conferenza stampa del Pŕesidente. Mi è parso più cauto nelle intenzioni rispetto al passato. Chiaramente la pandemia ha annullato i ricavi, ma non vorrei che ci fosse un ridimensionamento dei programmi futuri. Se in effetti non ci sono soldi per comprare giocatori validi, si cerchi almeno di prenderli in prestito ma, oneroso e con diritto di riscatto; ciò ad evitare di far triplicare il valore di un calciatore (vedi Folorusho) e poi doverlo restituire senza guadagnare un euro. Per avere speranze di fare un buon torneo l'anno prossimo occorre innanzi tutto blindare Baroni e Nicolas e poi cercare elementi di categoria, specie in attacco dove vedrei bene Tutino e Gaetano, entrambi di proprietà del Napoli che potrebbe così sdebitarsi per il maggior valore fatto avere per Folorusho.  Vi piace la mia ipotesi?

Santo da Roma

LA REDAZIONE RISPONDE: Il fatto è uno: se la Reggina chiede, esempio, Gaetano al Napoli e propone un prestito con diritto di riscatto, ha le capacità economiche per patrimonializzare? La pandemia ha apportato dei danni, ma in precedenza c'erano le possibilità di poter investire sulla parte tecnica e anche sul settore giovanile??

Gentilissima redazione,ho seguito la conferenza stampa del nostro presidente condivido le sue scelte per la prossima stagione, c'è qualche rammarico per non avere disputato i playoff,ho sempre sostenuto che il nostro organico poteva centrarlo,ci sono calciatori che per ambientarsi hanno bisogno di tempo, penso a Menez, è il grande rimpianto aver perso Lafferty. Venezia è cittadella hanno centrato la finale non mi sembra che il loro organico fosse superiore per qualità dei giocatori al nostro,ci sono dei giocatori Argentini e Brasiliani che possono fare al caso nostro,sta a Taibi trovare un attaccante che ci possa permettere il salto di qualità per centrare i playoff per il prossimo campionato, l'apertura degli stadi ci aiuterà, saluti

Marco