PRIMAVERA 2, il regolamento completo del campionato: Reggina ai nastri di partenza

24.09.2020 18:55 di Redazione Tuttoreggina Twitter:    Vedi letture
PRIMAVERA 2, il regolamento completo del campionato: Reggina ai nastri di partenza

Tramite il COMUNICATO UFFICIALE N. 12 DEL 24 SETTEMBRE 2020, la Lega serie B ha reso noto il regolamento del campionato Primavera 2, al quale prtenderà parte la Reggina di Falsini.

Ecco tutti i dettagli.

1) SOCIETÀ PARTECIPANTI E ORGANICO DELLA MANIFESTAZIONE

La LNPB organizza il Campionato “Primavera 2” 2020/2021 (di seguito Campionato Primavera 2). Le Società che partecipano alla competizione sono quelle definite nel C.U. LNPB n. 7 del 18 settembre 2020 (“Organico e Composizione Gironi Campionato Primavera 2 2020/2021”). La tassa di iscrizione al Campionato Primavera 2 è fissata in € 250,00 e sarà trattenuta direttamente dalla LNPB.

2) FORMULA DEL CAMPIONATO

Il Campionato Primavera 2 si articola in due fasi successive: a) Gironi all’italiana; b) Play-off per la promozione al Campionato Primavera 1. Potrebbe essere prevista inoltre l’organizzazione di una gara per l’assegnazione del titolo di vincitrice del Campionato Primavera 2, da disputarsi tra le squadre prime classificate dei rispettivi gironi, eventualmente oggetto di successiva e separata comunicazione.

3) GIRONI ALL’ITALIANA

Le Società iscritte sono suddivise in due gironi da 12 squadre ciascuno (Girone A, Girone B). Le squadre di ogni girone si incontrano tra loro con il sistema cosiddetto all’italiana, in gare di andata e di ritorno, secondo il calendario pubblicato dalla LNPB. Vengono assegnati tre punti in caso di vittoria, uno in caso di pareggio, zero in caso di sconfitta. Le posizioni di classifica all’interno di ogni girone, in caso di parità di punti al termine della prima fase (regular season), sono determinate tenendo conto, nell’ordine: a) dei punti ottenuti negli incontri diretti fra tutte le squadre a parità di punti; b) della differenza tra reti segnate e subite negli incontri diretti fra tutte le squadre a parità di punti; c) della differenza tra reti segnate e subite nell’intera fase a gironi; d) del maggior numero di reti segnate nell’intera fase a gironi; e) del minor numero di cartellini rossi ricevuti nell’intera fase a gironi;

f) del minor numero di cartellini gialli ricevuti nell’intera fase a gironi; g) del sorteggio. Al termine della regular season del Campionato Primavera 2, la prima classificata di ogni girone, per un totale di due squadre, acquisisce direttamente il titolo sportivo per richiedere l’ammissione al Campionato Primavera 1 2021/2022.

4) PLAY-OFF PER LA PROMOZIONE AL CAMPIONATO PRIMAVERA

1 Le Società classificatesi al 2°, 3°, 4°, 5°, 6° e 7° posto di ogni girone, per un totale di dodici squadre, disputano i play-off per la promozione al Campionato Primavera 1 2021/2022. Questa fase si compone di quattro turni, come segue:

TURNO PRELIMINARE (in gara unica), QUARTI DI FINALE (in gare di andata e di ritorno), SEMIFINALI (in gare di andata e di ritorno) e FINALE (in gare di andata e di ritorno).

Le Società classificatesi, al termine della fase a gironi, al 2° e 3° posto disputano direttamente i quarti di finale.

Le Società sono accoppiate tra loro con questo schema:

TURNO PRELIMINARE

P1) 4 a GIRONE A VS 7 a GIRONE B

P2) 5 a GIRONE A VS 6 a GIRONE B

P3) 4 a GIRONE B VS 7 a GIRONE A

P4) 5 a GIRONE B VS 6 a GIRONE A

QUARTI DI FINALE

Q1) 2 a GIRONE A VS VINCENTE P4

Q2) 3 a GIRONE A VS VINCENTE P3

Q3) 2 a GIRONE B VS VINCENTE P2

Q4) 3 a GIRONE B VS VINCENTE P1

SEMIFINALI

S1) VINCENTE Q1 VS VINCENTE Q4

S2) VINCENTE Q3 VS VINCENTE Q2

FINALE

VINCENTE S1 VS VINCENTE S2

Nelle gare del turno preliminare le Società meglio classificate al termine della fase a gironi hanno il diritto di disputare la partita in casa. Si qualifica al turno successivo la Società che ha conseguito la vittoria nei tempi regolamentari. In caso di parità, si qualifica al turno successivo la Società meglio classificata al termine della fase a gironi.

Nelle gare di quarti di finale e di semifinale le Società meglio classificate al termine della fase a gironi hanno il diritto di disputare la partita di ritorno in casa. A conclusione della gara di ritorno, si qualifica al turno successivo la Società che ha ottenuto il maggior numero di punti nei due incontri. In caso di parità, si tiene conto della differenza reti nei due incontri. In caso di ulteriore parità, si qualifica al turno successivo la Società meglio classificata al termine della fase a gironi. Nella finale, nel caso in cui le due squadre nella fase a gironi avessero raggiunto la medesima posizione di classifica, per determinare chi disputerà la partita di ritorno in casa, si tiene conto nell’ordine:

a) dei punti ottenuti nell’intera fase a gironi;

b) del maggior numero di vittorie ottenute nell’intera fase a gironi;

c) della differenza tra reti segnate e subite nell’intera fase a gironi;

d) del maggior numero di reti segnate nell’intera fase a gironi;

e) del sorteggio.

Risulta vincitrice dei play-off la Società che ha ottenuto il maggior numero di punti nei due incontri. In caso di parità, si tiene conto della differenza reti nei due incontri. In caso di ulteriore parità, le squadre disputano due tempi supplementari della durata di 15’ ciascuno. Qualora, al termine del secondo tempo supplementare, si fosse ancora in una situazione di parità, si procede all’esecuzione dei calci di rigore con le modalità previste dal Regolamento del Giuoco del Calcio (ed. 2020), Regola del Gioco n. 10, comma 3.

La Società che ha conseguito la vittoria nella finale dei play-off acquisisce il titolo sportivo per richiedere l’ammissione al Campionato Primavera 1 2021/2022, aggiungendosi alle altre due Società che hanno acquisito il medesimo diritto

6) DATE E ORARI DELLE GARE

Le gare della fase a gironi devono svolgersi nei giorni indicati, secondo il calendario pubblicato dalla LNPB, all’orario ufficiale, con ciò intendendosi: - da inizio campionato al 21 ottobre 2020 ore 15.00 - dal 22 ottobre 2020 al 23 marzo 2021 ore 14.30 - dal 24 marzo 2021 a fine campionato ore 15.00

9) PARTECIPAZIONE DEI CALCIATORI

Possono partecipare al torneo, se regolarmente tesserati, i calciatori nati non anteriormente al 1° gennaio 2002 e che, comunque, abbiano compiuto anagraficamente il 15° anno di età, nel rispetto delle condizioni previste dall’art. 34, comma 3, delle N.O.I.F..

Possono essere impiegati nella fase a gironi fino a tre calciatori “fuori quota", di cui non più di uno senza alcun limite di età e i rimanenti nati non anteriormente al 1° gennaio 2001, sempre se regolarmente tesserati. Nelle ultime quattro giornate della fase a gironi, nelle gare dei play-off e nell’eventuale gara di assegnazione del titolo di vincitrice del Campionato Primavera 2 possono essere impiegati fino a tre calciatori “fuori quota”, sempre se regolarmente tesserati, nati non anteriormente al 1° gennaio 2001.

Pur nel rispetto di quanto precede, possono inoltre essere impiegati i calciatori c.d. “fuori lista”. I calciatori “in età” e i “fuori quota” possono prendere parte alle gare indipendentemente dall’attività svolta in altre categorie, pur sempre della propria Società di appartenenza, facendosi con ciò espressa deroga a quanto previsto nell’art. 34, comma 1, delle N.O.I.F.. Nello stesso giorno un calciatore non può partecipare a più di una gara ufficiale (art. 34, comma 2, N.O.I.F.).

14) SOSTITUZIONI DEI CALCIATORI (art. 74 N.O.I.F.)

Durante le partite del Campionato Primavera 2, come definito dal C.U. FIGC n. 102/A del 22 settembre 2020, possono essere sostituiti fino a cinque calciatori per ciascuna squadra indipendentemente dal ruolo ricoperto, utilizzando a tal fine tre interruzioni nel corso della gara, oltre a quella prevista tra i due periodi di gioco. Nel caso di partite che prevedano tempi supplementari, è consentito effettuare eventuali sostituzioni residue utilizzando un’ulteriore interruzione per ciascuna squadra, ferme restando quella tra il termine dei tempi regolamentari e l’inizio del primo tempo supplementare, e quella tra primo e secondo tempo supplementare. Si precisa inoltre che, laddove le due squadre effettuino una sostituzione nello stesso momento, questa verrà considerata un’interruzione della partita utilizzata per le sostituzioni da entrambe le squadre. Al termine dei tempi supplementari, nel caso di gare che prevedano l’esecuzione di calci di rigore, non sarà possibile effettuare sostituzioni residue, con l’eccezione del portiere impossibilitato a continuare, come previsto dal Regolamento del Giuoco del Calcio (ed. 2020), Regola del Gioco n. 10, comma 3.