REGGINA, BICCHIERE QUASI PIENO AL PINTO: SENZA QUEL ROSSO...

05.11.2017 00:55 di Giovanni Cimino Twitter:   articolo letto 1001 volte
© foto di Sarah Furnari/TuttoLegaPro.com
REGGINA, BICCHIERE QUASI PIENO AL PINTO: SENZA QUEL ROSSO...

Se questa Reggina deve combattere per i primi cinque posti, la prova di Caserta non la si può vedere in maniera positiva, se invece la prova di Caserta è inquadrabile in un percorso di crescita che dovrà portare la squadra a combattere tra qualche mese per qualcosa di importante, beh allora il bicchiere del Pinto è più che mai pieno. Poca cosa una Casertana senza gioco e senza idee, ma solo con grandissima voglia di "farsi furba" e trovare qualche rigoretto, qualche punizione o qualche espulsione. La Reggina ci voleva provare, ma il rosso di Laezza ha guastato i piani di Maurizi.

 

POCHE EMOZIONI - La gara del Pinto ha registrato poche occasioni da rete, una per tempo per la Reggina, entrambe scaturite da calci da fermo e una per la Casertana nel finale, quando Turchetta ha mandato in orbita un rigore in movimento. In mezzo, tante spigolature e una Reggina che di certo non si è lasciata travolgere dalla voglia di calci di una squadra che è entrata in una spirale negativa davvero particolare.

 

LE NOTE POSITIVE - Un squadra in salute quella amaranto, che ha visto una difesa quasi perfetta e un Mezavilla finalmente solido, pur senza trovare l'adeguato spunto offensivo, vuoi per la scelta di Maurizi che indietreggiare De Francesco, vuoi per la poco brillantezza negli ultimi 15 metri. L'impressione è che senza il rosso poteva davvero essere un'altra gara, resta una convinzione forte nella mente dei tifosi amaranto.

 

CON IL SIRACUSA PER LA SVOLTA FORSE DEFINITIVA - Martedì arriva il Siracusa al Granillo, la Reggina ha la ghiotta opportunità di centrare un successo che può farla volare in graduatoria, considerando che gli aretusei sono quinti a tre lunghezze in più della squadra di Maurizi. E allora ecco che il punto di Caserta assumerebbe una valenza ulteriormente preziosa. La Reggina è incamminata sulla strada di una crescita che può dare risultati importanti, la sensazione è che oggi la squadra è sul punto di fare quell'ulteriore salto di qualità che possa definitivamente indicare quale sarà l'obiettivo realmente alla portata di questo gruppo.