Stellone a Radio Gamma No Stop: "La Reggina può lottare sino in fondo per la A"

01.12.2022 18:25 di Redazione Tuttoreggina Twitter:    vedi letture
Stellone a Radio Gamma No Stop: "La Reggina può lottare sino in fondo per la A"
TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Federico Gaetano

Roberto Stellone, ex allenatore della Reggina, ha parlato oggi ai microfoni di Radio Gamma No Stop ed è tornato sull'impresa salvezza nella scorsa stagione, nonostante l'assenza di una società alle spalle:

"Quando sono arrivato si vedeva poca luce, ma ho visto dei ragazzi vogliosi di ripartire e il filotto di vittorie ha permesso alla squadra di avere serenità e tranquillità. Dopo la vittoria sul Crotone, la squadra ha preso un altro abbrivo e siamo riusciti a salvare la categoria senza molti patemi, si è compattato l'ambiente. Senza lo spirito dei ragazzi questo non sarebbe stato possibile. Quando sono arrivato non ho assolutamente visto una squadra o uno spogliatoio spaccato, ma tutt'altro"

L'esperienza reggina di Stellone si è conclusa con una rottura plateale, ma il tecnico laziale glissa: "La squadra aveva una base di calciatori importanti, alcuni in prestito che potevano rinnovare. Si é cambiata proprietà e strategia, ma oggi la Reggina sta facendo molto bene, la società ha costruito una squadra importante, Inzaghi é un allenatore preparato e ha fatto sempre bene anche in B. La Reggina può arrivare sino in fondo, ma sono molto le squadre che possono fare bene. La Reggina ha davvero agito bene sul mercato, ha fatto una squadra completa in ogni reparto. Il gol del Benevento? Non si può non annullare".

I disastri societari, almeno secondo quanto sostiene Stellone, non hanno influito in negativo: "Quando sono arrivato a Reggio non ci sono stati discorsi sulle problematiche che poi sono giunte quando la squadra era già in salvo. Noi ci siamo salvati in venti giorni, quando abbiamo raccolto tanti punti in pochissime giornate".

Sulla B di oggi: "Il Frosinone é una squadra giovane e organizzata, ha tenuto lo stesso allenatore e per l'organico che hanno può arrivare sino alla fine per lottare per la A. Il Genoa ha fatto un po' meno, ma non é messa così male, ha grandi valori e grandi calciatori".

Stellone ha declinato alcune proposte e ora attende il progetto giusto: "A me é capitato di allenare la neo promossa Frosinone che poi é andata in A e il Palermo che era favorita per la serie A. Non basta avere la squadra forte per vincere il campionato, servono tanti fattori, la società e l'allenatore".