SERIE C, Potenza-Catania 2-0, "Un incubo a Potenza, il Catania si riscopre fragile, Camplone perde i pezzi". Gli HIGHLIGHTS della GARA

09.09.2019 12:28 di Redazione Tuttoreggina Twitter:    Vedi letture
© foto di Giuseppe Scialla
SERIE C, Potenza-Catania 2-0, "Un incubo a Potenza, il Catania si riscopre fragile, Camplone perde i pezzi". Gli HIGHLIGHTS della GARA

"Un incubo a Potenza, il Catania si riscopre fragile, Camplone perde i pezzi", scrive Gazzetta dello Sport nelle pagine nazionali.

"Il delitto perfetto avviene nel primo tempo. Un Potenza spietato individua i punti deboli del Catania e affonda. La difesa di Camplone non era stata impermeabile anche in occasione dei successi con Avellino e Francavilla, ma stavolta non è arrivato in soccorso l’attacco frizzante delle prime due giornate. La scelta (a sorpresa) di Curiale per Di Piazza non ha pagato, ma i guai per il Catania sono arrivati sin da subito dal pacchetto arretrato. Che si è perso il colpo di testa di Giosa – monumentale – sul calcio d’angolo che ha sbloccato la partita, ma ha continuato a soffrire in tutti i duelli individuali contro il tridente veloce di Raffaele. Le ali di casa si sono dimostrate imbattibili quando lanciate sulla corsa e Isgrò è stato messo così nelle condizioni di scrivere la favola di giornata. A 33 anni ha festeggiato il primo gol in carriera tra i professionisti rientrando sul sinistro, lui che l’anno scorso ha vinto il campionato di Eccellenza calabrese con il Corigliano. Una scommessa già vinta da Raffaele, che l’aveva segnalato al club.

All’intervallo il Catania è rientrato con un doppio svantaggio reso ancor più pesante dagli infortuni: Camplone ha dovuto cambiare tre volte la coppia difensiva per gli acciacchi di Saporetti e del subentrato Esposito, mentre Sarno ha mollato per un colpo al ginocchio. Brutte tegole per la compassata manovra di Lodi e compagni. Costantemente aggrediti dagli interni del centrocampo di Raffaele. Dopo l’intervallo il Potenza ha azionato la modalità controllo, abbassando il baricentro e finendo per correre qualche rischio in più. Un disimpegno errato di Emerson ha messo l’incredulo Curiale a tu per tu con Ioime, ma l’occasione di rientrare in partita è stata buttata addosso al portiere. Poi solo iniziative isolate, non una reazione organica: Emanuele Catania ci ha provato di testa, ma si intravvedeva già il traguardo.

Il Potenza si conferma incubo dei rossazzurri, che non l’hanno mai battuto nei 5 incroci dalla passata stagione (due successi lucani e tre pari, playoff compresi). L’incoraggiante ingresso del camerunese Mbende potrebbe offrire a Camplone uno spunto per migliorare il rendimento difensivo: una media di due gol subiti a partita non legittima sogni di gloria. Il Potenza, al solito, sul suo campo se la gioca alla pari con le big. E vuole continuare a divertirsi", si legge.

GLI HIGHLIGHTS della GARA - Ecco le immagini salienti della sfida:

Gli highlighs di Potenza-Catania 2-0

Pubblicato da Tutto Reggina - Il Primo Sito Dedicato Alle Notizie in Amaranto su Lunedì 9 settembre 2019