SERIE C, il patron del Francavilla contro gli arbitri: "Non si può continuare così, chi sbaglia deve pagare"

09.09.2019 17:57 di Redazione Tuttoreggina Twitter:    Vedi letture
SERIE C, il patron del Francavilla contro gli arbitri: "Non si può continuare così, chi sbaglia deve pagare"

Un rigore enorme negato a Catania, anche ieri molto da recriminare per la Virtus Francavilla. Il patron dei pugliesi, Magri, così attacca la classe arbitrale, come riportato da tuttocalciopuglia:

"Stiamo a ridire le stesse cose del post-Catania. Anche oggi un torto arbitrale grandissimo, dalla panchina sembrava netto il fallo da rigore su Perez. E l'arbitro, come se non bastasse, ha espulso anche Perez per simulazione e Nunzella per proteste: un danno enorme per questa partita, ma anche per la prossima. Sono stufo di questa situazione: si fanno sacrifici per poi raccogliere le briciole e l'incompetenza di questa classe arbitrale. Abbiamo mandato i video della sfida di domenica scorsa a chi di dovere e ci hanno detto di aver ragione; a questo punto è inutile protestare. Mi sono sentito con diversi presidenti in settimana e lo farò anche nei prossimi giorni: non si può continuare così, chi sbaglia deve pagare. Così come vengono penalizzate le società quando non rispettano le scadenze, così devono essere penalizzati gli arbitri. Occorre una presa di coscienza di Lega, AIA e FIGC: la classe arbitrale deve essere formata meglio, chi sbaglia deve restare a casa".