Le nuove regole del gioco del calcio: ammonizioni anche per i componenti della panchina, i dettagli

06.08.2019 16:56 di Redazione Tuttoreggina Twitter:    Vedi letture
Le nuove regole del gioco del calcio: ammonizioni anche per i componenti della panchina, i dettagli

Tramite il COMUNICATO UFFICIALE N. 22/L – 12 LUGLIO 2019, la FIGC ha reso note e dunque dato attuazione alle modifiche delle Regole del Giuoco del Calcio ed. 2018/2019, approvate dall’IFAB in occasione della 133a Assemblea Generale Annuale del 2 marzo 2019.

In particolare, REGOLA 12 - FALLI E SCORRETTEZZE, comma 3. Provvedimenti disciplinari – Dirigenti, introduce la possibilità di ammonire un componente della panchina, per "avvertimento".

Vediamo cosa dice, nel dettaglio, il regolamento:

Laddove un’infrazione venga commessa e il colpevole non possa essere individuato, il primo allenatore presente nell’area tecnica riceverà il provvedimento.

Richiamo

Le seguenti infrazioni devono di solito comportare un richiamo (infrazioni ripetute o plateali devono essere sanzionate con un’ammonizione o un’espulsione):

- entrare sul terreno di gioco in modo rispettoso / non aggressivo né provocatorio

- non cooperare con un ufficiale di gara, ad esempio ignorare una richiesta/istruzione dall’assistente o dal quarto ufficiale

- lieve dissenso (con parole o gesti) nei confronti di una decisione

- uscire occasionalmente dall’area tecnica senza commettere un’altra infrazione

Ammonizione

Le infrazioni passibili di ammonizione includono (ma non sono limitate

a): - non rispettare chiaramente/ripetutamente i confini della propria area tecnica

- ritardare la ripresa di gioco della propria squadra

- entrare intenzionalmente nell’area tecnica avversaria (in modo non aggressivo né provocatorio)

- dissentire con parole o gesti compreso:

 lanciare / calciare bottigliette o altri oggetti

 gesticolare mostrando chiara mancanza di rispetto per gli ufficiali di gara (ad esempio applausi sarcastici)

- entrare nell’area di revisione

- gesticolare eccessivamente / ripetutamente per richiedere un cartellino rosso o giallo

- mostrare insistentemente il gesto per una revisione VAR (schermo TV)

- gesticolare o agire in modo provocatorio

- tenere un continuo comportamento inaccettabile (comprese ripetute infrazioni passibili di richiamo)

- mostrare mancanza di rispetto per il gioco

Le infrazioni passibili di espulsione includono (ma non sono limitate

a) - ritardare la ripresa di gioco della squadra avversaria, ad esempio trattenendo il pallone, calciandolo lontano, ostacolando il movimento di un calciatore

- uscire intenzionalmente dall’area tecnica per

 mostrare dissenso o protestare nei confronti di un ufficiale di gara

 comportarsi in modo provocatorio

- entrare nell’area tecnica avversaria in un modo aggressivo o provocatorio

- lanciare / calciare intenzionalmente un oggetto nel terreno di gioco

- entrare sul terreno di gioco per

 affrontare un ufficiale di gara (compreso alla fine del primo o del secondo periodo di gioco)

 interferire con il gioco, con un calciatore avversario o con un ufficiale di gara

- entrare nella sala operativa video

- tenere un comportamento aggressivo (compreso sputare o mordere) nei confronti di un calciatore avversario titolare, di riserva, dirigente, ufficiale di gara, spettatore o qualsiasi altra persona (ad esempio raccattapalle, delegato alla sicurezza, commissario di campo ...).

- ricevere una seconda ammonizione nella stessa gara

- usare un linguaggio o fare dei gesti offensivi, ingiuriosi o minacciosi

- comportarsi in un modo non appropriato come conseguenza dell’uso di strumenti di comunicazione/elettronici o utilizzare strumenti di comunicazione/elettronici non autorizzati

- condotta violenta