Fine dell'incubo per Ciccio Modesto: assolto con formula piena dall'accusa di usura aggravata

05.02.2019 10:30 di Redazione Tuttoreggina Twitter:   articolo letto 487 volte
Fine dell'incubo per Ciccio Modesto: assolto con formula piena dall'accusa di usura aggravata

Fine dell'incubo per Ciccio Modesto, attuale tecnico del Rende ed ex calciatore della Reggina.

I giudici del Tribunale di Catanzaro lo hanno assolto con formula piena, dopo che la Procura distrettuale antimafia aveva chiesto la condanna a 8 anni di reclusione: sull’ex terzino di Cosenza, Palermo, Ascoli, Reggina, Genoa, Bologna, Parma, Pescara, Padova e Crotone, pendeva l’accusa di usura aggravata dal metodo mafioso.

Arrestato il 30 agosto 2016, fu scarcerato dopo sedici giorni di detenzione presso il carcere di Cosenza. Modesto si è sempre detto estraneo ai fatti tanto da aver chiesto il rito abbreviato. Ieri i giudici hanno accolto la tesi degli avvocati Marzocchi e Sulla.

Una vera e propria liberazione per il buon Ciccio, da sempre amato dalla tifoseria della Reggina.