L'ANGOLO DEI TIFOSI - Ecco le nuove mail

24.01.2019 16:58 di Redazione Tuttoreggina Twitter:   articolo letto 829 volte
© foto di Federico Gaetano
L'ANGOLO DEI TIFOSI - Ecco le nuove mail

Ecco i pensieri dei tifosi amaranto pervenuti alla nostra casella mail.

Potete continuare ad inviare le vostre considerazioni all'indirizzo tuttoreggina@libero.it, pregandovi di essere rispettosi e rimanere nei limiti della dialettica.

 

Buonasera Redazione, 

Nel fare i complimenti alla società ed alla squadra per l’ottima partita disputata contro la Viterbese, volevo aprire una parentesi sulle parole che il presidente dei laziali Camilli ha rilasciato subito dopo la partita. Vorrei capire se questo signore ha visto la partita o se l’è fatta raccontare: abbiamo avuto uno strapotere in campo imbarazzante, anche dopo aver subito il gol del 2-1; a mio avviso indipendentemente dalla regolarità o meno del primo gol (anche io credo non fosse entrato il pallone), avremmo agevolmente portato a casa i 3 punti in ogni caso. Inoltre vorrei capire le motivazioni per cui Camilli abbia tanto astio nei confronti della nostra squadra (ricordando anche un episodio, la partita contro il Grosseto di qualche anno fa in B, nel quale addirittura dava del ladro e mafioso a Lillo Foti).

Che sia come dice il presidente Gallo? Stiamo davvero diventando una squadra odiata dai tifosi e addetti ai lavori avversari? Se i risultati sono questi mi auguro che si percorra sempre questa strada. Dopotutto a quanto pare stiamo cominciando ad incutere timore ai nostri avversari, e credo che questo sia un bene!

Forza Reggina e forza presidente, torniamo al posto che ci spetta! 

P.s. Sapete dirmi, dato che la Serie B l’anno prossimo sarà ripristinata a 22 squadre, come si suddivideranno le promozioni tra i 3 gironi? Saliranno 3 squadre dai play-off?

Grazie.

Pierluigi

LA REDAZIONE RISPONDE: Pierluigui, sulla B del prossimo anno non lo sanno neanche in Lega, quindi sarebbe scorretto dirle qualcosa di errato. Ad oggi i regolamenti federali dicono che la B deve essere a 22 squadre.

 

La Reggina e' tornata!!!
Finalmente si e' vista una squadra che fa gioco, ha nerbo atletico e piglio agonistico, che non molla mai
I nuovi arrivati oltre alle indubbie capacità tecniche sono riusciti ad incrementare anche il rendimento della "vecchia guardia": ieri sera finalmente Zibert e' apparso un giocatore all'altezza ed utile, Salandria e Kirvan non hanno perso un contrasto (o quasi) sempre a mordere le caviglie degli avversari, Tassi ha confermato di essere una furia e Franchini ha tenuto bene la posizione...anche i difensori hanno risentito in meglio del maggior filtro a centrocampo e della presenza di uomini "sicuri" cui affidare il pallone per impostare l'azione (forse De Falco continua in qualche errore di misura di troppo ed in qualche "pericoloso" passaggio/apertura in orizzontale , ma siamo appena alla seconda partita).Tulissi ha trovato compagni con cui dialogare ed e' stato piu' incisivo e pericoloso che in molte altre partite disputate finora ( a proposito per me il rigore
su spinta da dietro c'era tutto perchè l'avversario lo ha sbilanciato quel tanto che bastava a fargli perdere la coordinazione, goal invece assolutamente inesistente e arbitraggio assolutamente insufficiente nonostante sia stato a noi favorevole, e non solo nell'occasione del goal fantasma). Un grande elogio a Sandomenico che ha eseguito alla lettera il compito affidatogli di presidiare tutta la fascia per tamponare le iniziative di Pacilli e del suo sostituto poi, uno dei giocatori più rappresentativi della Viterbese. Segno che mister Cevoli ha in mano lo spogliatoio e che i giocatori seguono alla lettera le sue disposizioni. Certo non sara' un compito facile gestire tanta abbondanza di qualità, ma per noi tifosi dopo tante vacche magre e' finalmente il momento di rifarci gli occhi con delle belle giocate anche sullo stretto, cosa che non accadeva quasi mai in passato.
Questo non vuol dire che siamo i piu' forti ma sicuramente da oggi in poi potremo giocarcela ad armi pari con le squadre che vanno per la maggiore senza alcun timore reverenziale: Monopoli e Catanzaro capitano a proposito perchè sono avversarie che ci potranno dimostrare quanto valiamo in proiezione play-off. Anche la tifoseria ha dato segni di risveglio e la Curva e' stata nuovamente la curva trascinante che abbiamo conosciuto in passato. Se queste sono le premesse al Granillo non sara' facile per nessuno...
Saluti fiduciosi.

Vincenzo

 

Gentile Direttore.

Ho visto la conferenza del Sig. Gallo, e’ dopo anni di tribolazioni, lamentele, pettegolezzi e ci metto pure l’entusiasmo per le mancate retrocessioni! (Come se la Reggina fosse la Scafatese, con rispetto di quest’ultima)

Ho sentito come una ventata di aria fresca, devo dire Che la semplicita’ e la determinazione del Sig. Gallo, aprono le porte a tutte le possibilita’, in primis I’ll perduto entusiasmo della gente verso la Reggina, una sofferenza Che si celava con l’ironia.

Auguri e grazie Sig. Gallo.

Paolo Caccamo

LA REDAZIONE RISPONDE: A volte ascoltare troppe chiacchiere dei pecoroni con il microfono fanno male. L'avvento di un imprenditore con le possibilità economiche di Gallo, è una cosa straordinaria, in tutti i sensi, nella storia della Reggina. Il buon Lillo Foti non ha mai parlato, anche negli anni di vacche grasse, di spese a tutta forza come sta facendo Gallo. Purtroppo dovete fare vostre teorie strampalate, tipo "l’entusiasmo per le mancate retrocessioni", concetti creati da chi doveva buttare e spargere veleno perché gli hanno fatto fuori qualche amico o qualche compare. Fate voi