L'ANGOLO DEI TIFOSI - Ecco le nuove mail

11.08.2018 17:47 di Redazione Tuttoreggina Twitter:   articolo letto 1225 volte
© foto di Sarah Furnari/TuttoLegaPro.com
L'ANGOLO DEI TIFOSI - Ecco le nuove mail

Ecco i pensieri dei tifosi amaranto pervenuti alla nostra casella mail.

Potete continuare ad inviare le vostre considerazioni all'indirizzo tuttoreggina@libero.it, pregandovi di essere rispettosi e rimanere nei limiti della dialettica.

 

Gent.ma redazione,

innanzitutto grazie della possibilità che ci date per esprimere il nostro parere. E’ importante l’interazione tra tifoso e squadra anche con il vostro tramite. Credo che siamo partiti col piede giusto quest’anno. Taibi, Belardi sono una garanzia di competenza ed attaccamento ai colori amaranto. Certo saranno come sempre i fatti a determinare quanto sto dicendo, ma pensare positivo è sempre un valore aggiunto. Abbiamo preso ragazzi che potenzialmente sembrano sulla rampa di lancio e senatori che già hanno dimostrato su altre piazze il loro valore. Ho notato che abbiamo una squadra di corazzieri con un’altezza media credo sull’1,85. I piccoletti Marino e Tulissi daranno, con le loro capacità quel quid in più secondo me. Mi dispiace solamente del mancato arrivo di Lorusso. Avevo una buona sensazione su di lui. Redazione si sa perché’ il portiere sembra affidabile. Aspettiamo gli elementi d’esperienza promessi a Cevoli da Taibi. Soprattutto mi aspetto un colpo a sorpresa per la punta centrale, tipo Sforzini, Bianchi o perché no? La butto lì Borriello. E’ grossa lo so ma è il periodo per sognare poi arriverà il campo e conteranno solo i fatti. Forza Reggina.

Rosario Pagano

LA REDAZIONE RISPONDE: Rosario, diciamo che la Reggina non è proprio una squadra da corazzieri, sicuramente gli innesti di Petermann in mezzo e Redolfi in difesa sono andati a colmare questo gap importante.

 

Buongiorno a tutti 

In merito all'attaccante da doppia cifra, senza voler contraddire alcun tifoso volevo solo riportare due dati:

Pozzebon 2 goal a Catania e 2 goal l'anno scorso alla triestina.

Il signor Sforzini 0 partite giocate lo scorso anno,1 goal l'anno precedente, 3 goal anno 15/16, anno 14/15 6 goal...la doppia cifra non la vede neanche con il cannocchiale.

Ripa lo scorso anno 31 partite e 7 goal

Evacuo 10 goal in 34 partite...buono ma se facciamo una proiezione scopriamo che....sciamanna 4 goal in 12 partite. Il calcio non è statistica per carità ma se facessimo 12 per 3=36 partite e mi fermo qui.

Questi dati significano tutto e niente. Quello su cui però bisogna soffermarsi è un altro dato: non serve l'attaccante da 20 goal ma serve l'atacco da 25 goal. Se ripa lo scorso anno segna 7 goal e gli anni preccedenti 15 16 goal è perché è passato da un attacco a due punte ad un attacco a 3 punte a Catania. Secondo il mio punto di vista tre sono i calciatori che fanno la differenza in attacco: genchi (che gioca anche nell'attacco a tre), ripa e Castaldo  (che in C lo paragonerei ad un Icardi in serie A come capacità di spostare gli equilibri) e forse Saraniti (ma non sono troppo sicuro). O prendi questi o meglio lasciar stare. A tal proposito sono d'accordo sul cercare un esterno forte e non una punta centrale giocando con tre punte. L'anno scorso l'Atalanta riesce ad arrivare in europa league con punte centrali petagna e Cornelius  (permettetemi il francesismo) due cessi. A fine anno scopre il gambiano 17enne barrow  (per chi fa il fantacalcio do un consiglio puntateci forte quest'anno perché è più forte di zapata) ma in europa league ci va con i goal di altri due giocatori d'attacco ovvero gomez e ilicic.

Tutte queste statistiche (per chi fa il fantacalcio mantra diventano un'ossessione) per capire che forse è meglio lasciar perdere la punta centrale se giochi con tre punte ma cercare un esterno che sappia far 8 10 goal. 

Saluti

Demetrio (Torino)

LA REDAZIONE RISPONDE: Un ragionamento più che valido, il fatto è che Sciamanna va confermato a tutti i costi (poi può anche essere che non segna manco un gol) e non sembra così saldo nella rosa della Reggina e che gli esterni in rosa non hanno una grandissima propensione al gol, a prescindere poi dal modulo in cui gli anni sorsi sono stati utilizzati (esempio Tulissi). Di sicuro, si spera che Maritato possa avere l'anno "alla Bonazzoli 2010-2011", anche se nel suo curriculum si nota che non è un grande cannoniere. Tutti ragionamenti che poi il campo confermerà o smentirà.