REGGINA - Prima calciatori, poi allenatori: da Misefari a Ciccio Cozza

21.07.2014 19:05 di Redazione Tuttoreggina Twitter:   articolo letto 4460 volte
© foto di Federico De Luca
REGGINA - Prima calciatori, poi allenatori: da Misefari a Ciccio Cozza

Ciccio Cozza entrerà a suo modo nella storia centenaria della Reggina.

Infatti, il tecnico di Cariati, sarà uno dei dieci allenatori della Reggina, che durante la carriera da calciatori hanno indossato la gloriosa casacca amaranto.

Il primo in assoluto, fu il palizzese Ottavio Misefari, prima storico attaccante della Reggina anni '20 e anni '30 e nella stagione 1944-1945, allenatore del club dello Stretto.

Successivamente, a cavallo tra il 1945 e il 1946, toccò al livornese Luigi Lessi, da clacitaore in amaranto in due distinte esperienze nel 1931-1931 e nel 1945, poi allenatore  per la stagione '45-'46.

Stesso percorso per Guido Dossena, 15 reti tra il '28 e il '32 e allenatore della Reggina per qualche mese nel 1948.

Persico, Sbano e Olmes Neri altri tre calciatori, divenuti allenatori della Reggina. Piero Persico, dopo aver occupato i pali della porta amaranto per quattro stagioni, prima assunse il ruolo di secondo, poi nel 1971 portò in salvo la Reggina, campionato di serie B, dopo essere subentrato a Bizzotto. Sfortunate, invece, le esperienze in panca di Neri e Sbano. Il modenese Olmes Neri, dopo tre stagioni da calciatore nella Reggina, subentrò a Maino Neri nella stagione 1971-1972, portando alla salvezza il club dello Stretto. Affiancato al mitico Mimmo Cataldo dopo l'esonero di Ettore Recagni (era la teerza gestione tecnica di quella stagione), campionato di serie B 1973-1974, non potè evitare la retrocessione in serie C. Lunghissima la storia d'amore di Rosario Sbano con la Reggina. Arrivato in amaranto nel 1962, restò da giocatore sino al 1970, tranne una breve parentesi a Fondi. Dal 1977 al 1983 fu, ininterrottamente, nello staff tecnico amaranto, prima da secondo e in due occasioni subentrò ad un tecnico esonerato: nel 1978 a Valentin Angelillo e nel 1983 a Franco Scoglio, quest'ultima esperienza funestata dalla retrocessione in C2.

Sono invece riferibili ai tempi recenti i vari Giancarlo Camolese, Gianluca Atzori e Davide Dionigi Camolese guidò la Reggina dall'ottobre del 2003 al maggio del 2004, salvando gli amaranto dalla retrocessione in B, mentre da calciatore ha indossato la maglia della squadra calabrese dal 1980 al 1982, mentre Gianluca Atzori ha guidato la Reggina dalla panchina in tre distinte fasi, la prima nella stagione 2010-2011, le altre due nel'ultima, sfortunatissima e funesta, stagione, mentre ha vestito la maglia amaranto nella stagione 1996-1997. Non molto fortunata, l'esperienza in panchina per Re Davide Dionigi, uno dei bomber più importanti della storia dela Reggina, alla guida della squadra per 31 gare, dopo le 41 reti in tre stagioni da calciatore.

Ora, nell'esclusivo club di ex calciatori amaranto divenuti alenatori del club, c'è anche Ciccio Cozza.