REGGINA - Il punto sulle comproprietà in essere e sui rientri dai prestiti

22.05.2014 18:16 di Giovanni Cimino Twitter:   articolo letto 3758 volte
© foto di Federico De Luca
REGGINA - Il punto sulle comproprietà in essere e sui rientri dai prestiti

Oltre alle questioni relative alla parte economica, sempre avvolta da un filo di nebulosità, la Reggina deve necessariamente guardare anche alle operazioni di mercato e alla futura composizione della rosa.

In pratica, potrebbero arrivare denari sonanti nelle casse sociali, sempre che le varie comproprietà verrebbero sciolte a favore dei club con i quali la Reggina intrattiene tali tipi di rapporti con soggetti alcuni calciatori, o attraverso l'esercizio dei vari diritti di riscatto ascritti alle società che hanno avuto in prestito calciatori di proprietà del club dello Stretto. 

Arrighini Fischnaller sono di certo le compartecipazioni più importanti che riguardano la Reggina. Abbiamo già parlato diffusamente nei giorni scorsi delle due situazioni, la Reggina può trarre cifre interessanti nel caso decidesse di non tentare "un assalto" alla metà in possesso di Pontedera e Sudtirol (difficile vista la situazione economica). Non bisogna dimenticare la vicenda legata a Giuseppe Rizzo, in comproprietà tra Reggina e Pescara: il club di Sebastiani potrebbe puntare al riscatto definitivo e la Reggina potrebbe guadagnare una somma molto interessante.

Tanti i calciatori in prestito il cui destino è in bilico, sopratutto perché i club vantano un diritto di riscatto della metà o della totalità del cartellino. Partendo dai portieri, sia Kovacsik che Baiocco, in prestito rispettivamente a Carpi e Benevento, potenzialmente potrebbero restare negli attuali club. Infatti, a favore del club emiliano, esiste un diritto di riscatto della metà del cartellino (che molto difficilmente verrà esercitato), mentre il club sannita vanta il diritto di riscatto sul cartellino del portiere romano: dopo i playoff, si potrà avere un quadro più chiaro.

Capitolo difesa. Vincenzo Camilleri, insieme a Antonio Giosa, sono i calciatori più importanti in prestito. Il siciliano classe 1991, è in prestito al Barletta, che vanta il diritto di riscatto della compartecipazione: difficile che la nuova proprietà opti per il diritto, visto il finale di stagione tutt'altro che esaltante del difensore ex Juventus e Cagliari, peraltro patrimonio potenzialmente importante per il club amaranto. Su Giosa, invece, ci sarebbe la volontà del Como di riaverlo a disposizione ed è fuori di dubbio che il centrale lucano sarebbe un calciatore assai importante per la Reggina in Lega Pro.

Centrocampo. Armellino, De Rose e Bombagi i nomi interessanti. Sul mediano campano, titolare quasi fisso sia nella Cremonese di Torrente che in quella di Dionigi, c'è un diritto di riscatto della metà a favore del club grigiorosso, ancora impegnato nella corsa alla B. Su De Rose, che vanta un altro anno di contratto con la Reggina, il Lecce ha il diritto di riscatto sull'intero cartellino, ma difficilmente opterà per tale possibilità visto che il calciatore cosentino ha trovato pochissimo spazio dal suo arrivo a gennaio. Bombagi è in prestito secco al Grosseto e ha in essere con la Reggina un contratto sino al 2015: possibile rientro alla base e successiva valutazione da parte del nuovo tecnico. E' in comproprietà tra Reggina e Lumezzane anche il giovane Mattia Maita, uno su cui la dirigenza di via delle Industrie ci crede moltissimo: i rapporti, più che ottimi, tra i due club farà giungere ad una soluzione condivisa.

Capitolo attacco. Tornerà alla base Andrea Picone, attaccante in forza al Pontedera, che il club toscano non intende riscattare. Tutta da capire la situazione relativa ad Alessio Viola, che al momento è impegnato nei playoff con il suo Frosinone.

Gli altri giovani. Tantissimi i giovani che faranno ritorno alla base. Oltre ai vari Cianci, Cernuto, nella lista ci sono anche il portiere Leone, i difensori Carroccio e Liberacki, i centrocampisti Maimone, Porcino e Akrapovic e gli attaccanti Cherillo e Mariani, mentre è in comproprietà anche l'attaccante Catanese, al momento impegnato nei playoff per l'accesso alla prossima C unica con il Tuttocuoio.