Reggina, Baroni alla vigilia del derby: "Piglio e determinazione, sarà sfida giocata a viso aperto"

14.02.2021 13:00 di Redazione Tuttoreggina Twitter:    Vedi letture
Reggina, Baroni alla vigilia del derby: "Piglio e determinazione, sarà sfida giocata a viso aperto"
TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Federico Gaetano

Marco Baroni, tecnico della Reggina, ha parlato in una conferenza da remoto a ventiquattr'ore dalla sfida sul campo del Cosenza:

"Il Cosenza non è la squadra dell'andata, è una squadra centrata, che ha risorse importanti, individuali e collettive. Tremolada è un calciatore importante che è andato ad arricchire le carenze dell'organico. Non mi aspetto un Cosenza chiuso, loro hanno solidità e compattezza, quindi sarà una partita che vedrà le squadre giocare a viso aperto. Io non scendo mai per il pareggio, noi andiamo in campo per cercare i tre punti, i numeri sono fatti per essere sfatati, non ci guardo a queste cose. Mi aspetto un bel derby".

Sulle dimissioni di Tempestilli: "Quando va via una persona con la quale abbiamo lavorato assieme dispiace sempre. Siamo professionisti e dobbiamo guardare al campo, non permetto distrazioni, la squadra deve crescere costantemente e migliorare, sarebbe un errore quello di pensare di aver fatto qualcosa. Dobbiamo affrontare ogni gara con lo stesso piglio e determinazione".

Continua Baroni: "La squadra non deve portare in campo timori e farne degli alibi. La squadra deve stare dentro la partita, contro l'Entella siamo andati subito avanti e alla fine è venuta fuori la loro aggressività. La nostra prova è stata buona, ancora sbagliamo un pò troppe transizioni, ma la squadra ha mantenuto equilibrio, non abbiamo subito molti tiri"

Situazione infermeria: "Menez ha lavorato con la squadra, sta molto meglio, parlerò oggi con lui. Micovschi è completamente guarito, vedremo se forzando può essere convocabile. Per Situm serve qualche giorno per smaltire il problema fisico".

Sulle scelte: "Chiaro che possono esserci soluzioni per cambiare atteggiamento in corsa. Il Cosenza può anche cambiare qualcosa, come visto nell'ultima gara, ma io lavoro sulla mia squadra e non modifico in base all'avversaria che incontriamo. Sto valutando sulle scelte dal 1', il gruppo è ancora eterogeneo, i nuovi acquisti vanno integrati al meglio, sono attento alle risorse, anche dal punto di vista fisico. Valuteremo tutto nell'ultimo allenamento".

Sull'incontro con gli ultras: "Oggi avremo un momento di condivisione con i tifosi, sappiamo che loro sono sempre con noi. E' una bella iniziativa quella odierna".