DUE TORRI - Venuto a Radio Gamma: "Vi spiego il nostro miracolo. RC una portaerei, ma devono fare i conti con noi". Sul passato amaranto: "Nulla mi faceva pensare ad una fine così"

04.05.2016 17:27 di Redazione Tuttoreggina Twitter:    Vedi letture
© foto di Prospero Scolpini/TuttoLegaPro.com
DUE TORRI - Venuto a Radio Gamma: "Vi spiego il nostro miracolo. RC una portaerei, ma devono fare i conti con noi". Sul passato amaranto: "Nulla mi faceva pensare ad una fine così"

Reggina Primavera, Hinterreggio e le promozioni con il Milazzo. Ma sopratutto, negli ultimi due anni, il miarcolo Due Torri, che domenica contenderà alla Reggio Calabria l'accesso ai playoff.

Ieri abbiamo scritto che Antonio Venuto meriterebbe una statua nel piccolo paese di Piraino, rappresentata in D dal Due Torri, per le imprese che sta realizzando con la sua squadra, una sorta di Crotone o Leicester in miniatura.

Il tecnico siciliano ha toccato tanti temi durante l'intervista andata in onda su Diretta Studio, il contenitore sportivo di Radio Gamma No Stop, in cui era presente anche TuttoReggina.com:

"La RC deve fare i conti con la nostra fame, la nostra voglia di vincere", il monito di Venuto all'ambiente amaranto. 

"Tutti ci davano per spacciati, ma da due anni questo gruppo lavora tantissimo e appunto il lavoro è il nostro punto fondamentale. Abbiamo delle carenze davanti e questo è chiaro, ma la nostra fase difensiva è da primato. Il nostro budget ci impone di poter avere pochi calciatori di livello elevato e abbiamo tanti giovani di buone qualità. Noi lavoriamo soltanto per la vittoria sul campo, tanti ragazzi lavorano per valorizzarsi in vista del prossimo anno, ci alleniamo solo per fare bene, nulla di più, ma questa è la nostra peculiarità, ci giochiamo sempre la partita al 100%, giochiamo solo per vincere, il nostro piacere è solo quello".

Sulla gara di domenica: " La RC è una portaerei che può giocare su due risultati, per noi è un grande orgoglio giocare per questo obiettivo. Nel girone di ritorno abbiamo migliorato davanti, la RC deve stare attenta anche alle nostre ripartenze. Rappresentiamo la zona nebroidea, ci sarà qualche presenza in più, sarà Davide contro Golia".

Domenica sarà ricordato Marco Salmeri, calciatore del Due Torri scomparso qualche anno fa in tragiche circostanze: "Domenica lo ricorderemo, è un ragazzo che ricordo sempre con grande piacere, era con me a Milazzo e dedicheremo la giornata a lui".

Un trascorso anche nella Reggina Calcio per il trainer milazzese: "La Reggina era un paradiso, la società ha fatto cose importanti e ha garantito gli impegni cin tutti, c'è stato un ridimensionamento nelle spese per le giovanili, ma nulla faceva presagire questi sviluppi. Foti e Giacchetta mi avevano convinto della possibilità di avere delle possibilità di andare in Prima Squadra, poi è andata cosí ma non ho rammarico, ho migliorato il mio bagaglio tecnico".

Sul futuro, chissà, possibile ancora in amaranto: "Domenica finirà il campionato, poi chissà...A Reggio mi sono trovato benissimo, mi sono sentito come a casa"