"Riunione chiave sui playoff di C, qualche rinuncia, formula slim", le ultime sulla Lega Pro

04.06.2020 09:56 di Redazione Tuttoreggina Twitter:    Vedi letture
© foto di Francesco Di Leonforte/TuttoCesena.it
"Riunione chiave sui playoff di C, qualche rinuncia, formula slim", le ultime sulla Lega Pro

"Riunione chiave sui playoff di C, qualche rinuncia, formula slim", analizza oggi Gazzetta dello Sport in merito alla situazione in Lega Pro.

"Ancora molti dubbi circa la conclusione della C. Scontata la mancata disputa delle ultime giornate, ci saranno solo playoff e playout, ma molti aspetti sono ancora da chiarire. La riunione di oggi tra Figc e leghe, propedeutica al Consiglio federale di lunedì, dovrebbe sciogliere molti nodi, anche per la C.

Tanti dubbi

Innanzitutto va chiarito un aspetto cruciale: l’eventuale algoritmo annunciato dalla Figc e ancora allo studio per sistemare alcuni dettagli non dovrebbe riguardare la Lega Pro, che per stabilire le graduatorie d’accesso a playoff e playout e le retrocessioni dovrà valutare se tenerle così o se fare la media punti per pareggiare le partite. E poi: le prime tre in classifica saranno promosse direttamente o ci saranno colpi di scena? Un altro dubbio sarà la volontarietà o no di partecipazione ai playoff; negli ultimi giorni sono stati fatti sondaggi tra i club e in effetti qualcuno non se la sente o non ha la possibilità economica per rispettare il protocollo e rimettere in piedi la macchina organizzativa. Quindi per scrivere la quarta promozione non dovrebbero giocarsela tutte le 28 aventi diritto, e chi rinuncia non dovrebbe essere sanzionato, ma anche questo lo deciderà la Figc tra oggi e lunedì. Logico invece che chi non farà i playout sarà retrocesso, ma qui al contrario ci sarebbe la volontà di tutti di farli, anche da parte di quasi tutti quei club che sarebbero retrocessi direttamente: non sono escluse sorprese, potrebbero essere rimessi in gioco anche loro con una formula già ipotizzata. Anche riguardo i playoff la formula dovrebbe essere rivista, perché tutto dipenderà dal numero di partecipanti; detto che si dovrebbe partire a giocare domenica 28 con la finale di Coppa Italia tra Juventus U23 e Ternana (gara secca in campo neutro, e non andata e ritorno come da regolamento), lo svolgimento degli spareggi promozione dovrà essere il più agile possibile, entro i canonici 35 giorni, per terminare entro la fine di luglio. E meno squadre ci sono, più sarà possibile accorciare i tempi per sperare di non dover incappare in un altro stop dell’attività.

Assemblea o no

Intanto alla Lega Pro sono arrivate altre richieste dalle società più nervose per convocare un’Assemblea straordinaria prima del Consiglio federale, ma non ci sono i tempi tecnici per organizzarla (servono 7 giorni): è probabile che venga organizzato soltanto un incontro informale per i chiarimenti del caso, ovviamente dopo la riunione di oggi che dovrebbe essere esaustiva, altrimenti un’Assemblea vera e propria sarà convocata soltanto dopo il Consiglio Figc".