Caso Calcio Catania, "Debiti drammatici". Oggi giornata importante: attesa offerta per il club

25.05.2020 13:20 di Redazione Tuttoreggina Twitter:    Vedi letture
© foto di Giuseppe Scialla
Caso Calcio Catania, "Debiti drammatici". Oggi giornata importante: attesa offerta per il club

Maurizio Pellegrino, uno dei componenti della cordata che sta provando ad acquistare il Calcio Catania, parlando a sala stampa, come riporta tuttocalciocatania, ha dipinto il quadro assai fosco entro il quale la cordata dovrà muoversi per acquistare lo storico club etneo

"La situazione è veramente molto difficile e drammatica perché abbiamo davvero poco tempo per intervenire. Il nostro progetto è stato portato avanti con grande impegno, professionalità e correttezza rispettando norme e leggi. Un’iniziativa che speriamo possa in qualche maniera dare ulteriori speranze perché di questo si parla. Il Catania ha debiti drammatici per una squadra di Lega Pro ma c’è un lumicino di speranza per poterci ristrutturare e garantire un futuro”.

Continua Pellegrino: "Stanno arrivando tante di quelle parcelle e di proposte al credito che fanno ulteriormente preoccupare. Questo dimostra come la conoscenza del quadro reale del Catania non fosse così completa come si poteva pensare in un primo momento.  Attualmente gli imprenditori devono comprare il debito, c’è da buttare il cuore oltre l’ostacolo perché facciamo i conti con un indebitamento certificato a cifre proibitive per la Lega Pro. E’ una corsa contro il tempo con scadenze imminenti, per cui tutto diventa maledettamente più complicato ma vogliamo fortemente questo cambio di proprietà".

SI ATTENDE OFFERTA UFFICIALE - Oggi udienza al Tribunale per il fallimento del club, si attende inoltre la nuova proposta d'acquisto della società SIGI, che si è costituita ad hoc per rilevare il sodalizio rosoazzurro.

Il presidente della società, Pagliara, ha sottolineato la "natura" della proposta che sarà formulata, come scrive tuttocalciocatania:  "L’offerta terrà conto anche dell’indebitamento del Calcio Catania. Spesso si è fatto riferimento a quanto valga il Catania senza considerare il livello d’indebitamento da assumersi. Fra Torre del Grifo e l’intervento in società ballano decine di milioni di euro d’investimento. L‘offerta viene vista dal Calcio Catania ma anche da Tribunale e Procura in un meccanismo particolare, decisivo. Qualsiasi figura imprenditoriale con cui mi sono confrontato ritiene folle il nostro investimento. Ma c’è una scelta d’amore alla base. Sviluppando un progetto di marketing territoriale, internazionalizzazione, rapporti con Paesi come Australia e Stati Uniti. C’è un mondo che si muove attorno a questo discorso. Salvando matricola, posi di lavoro e Torre del Grifo. Non ripartendo da zero, che sarebbe un fatto speculativo. La percentuale d’amore e cuore c’è, ma poi bisogna essere affidabili pagando debiti per decine di milioni di euro attraverso una governance credibile".