Calcagno (vice pres. AIC): "La situazione a Rieti è chiara. Nessuno vuole fare fallire il club, ma i calciatori devono avere lo stipendio"

14.11.2019 16:38 di Redazione Tuttoreggina Twitter:    Vedi letture
© foto di Federico Gaetano
Calcagno (vice pres. AIC): "La situazione a Rieti è chiara. Nessuno vuole fare fallire il club, ma i calciatori devono avere lo stipendio"

Il vice presidente dell'Assocalciatori, Calcagno, intervenuto a tuttoc, ha commentato l'ultimo comunicato della proprietà del Rieti Calcio

"Mi ha colpito in particolare una frase: "La F.C. Rieti s.r.l. fa presente, che a tutt’oggi ben nove calciatori sono stati regolarmente pagati per i mesi di luglio ed agosto 2019". Visto che una squadra di calcio ha più o meno trenta calciatori, e che qui si parla di "ben nove giocatori", questo basterebbe a far capire la situazione".

Continua poi Calcagno: "Domani scade il termine dato alla società per il pagamento degli stipendi. Se nulla cambierà, con ogni probabilità verrà proclamato lo sciopero. Noi ci auguriamo che la proprietà riesca a pagare il pattuito, perché nessuno ha voglia di vedere fallire il Rieti. La speranza è che questi soggetti, così attivi nello spendere parole, presto passino ai fatti. Perché siamo stufi dei presidenti senza portafogli".