Beccaria a Radio Gamma No Stop: "Reggina, che difesa di ferro! Abbiamo fermato sia Bari che Ternana..."

12.12.2019 18:55 di Redazione Tuttoreggina Twitter:    Vedi letture
© foto di Antonello Sammarco/Image Sport
Beccaria a Radio Gamma No Stop: "Reggina, che difesa di ferro! Abbiamo fermato sia Bari che Ternana..."

Danilo Beccaria, dg della Vibonese, ha parlato a Radio Gamma No Stop per parlare del campionato: 

"La Sicula Leonzio, contro di noi, si é sbilanciata troppo e ci hanno lasciato tanti spazi. Lo stesso errore che abbiamo fatto noi contro il Francavilla, con la quale abbiamo perso 6-2".

Sulla gara degli amaranto di domenica: "La Reggina certamente non deve sottovalutare la Sicula. Se gli amaranto sono umili, riusciranno a portare a casa il risultato, in Sicilia stanno vivendo un momento difficile. La Sicula ha una buona rosa, gioca tutta con Over, sono tutti elementi importanti, é un mistero come mai non riesce a fare piú punti".

Sulla sfida di ieri contro il Catanzaro: "Non pensavamo altro che battere il Catanzaro. Abbiamo fatto di tutto per provarci, loro avevano un giorno di riposo in piú, peccato che sia andata cosí".

Continua Beccaria: "Un anno siamo arrivati anche davanti al Catanzaro, l'anno scorso loro. Non abbiamo l'assillo di fare i playoff, sarebbe una soddisfazione per il nostro presidente. Ci manca qualche puntucino, a volte qualcuno ci sottovaluta. Abbiamo uno dei budget piú bassi del girone, abbiamo un'età media bassissima, ".

Sul mercato: "Faremo delle uscite, basterebbe un solo giocatore di qualità, il mister é contento della rosa, siamo noi che vogliamo regalare una ciliegina sulla torta. Berardi e Bernardotto sono due profili che stanno attenzionando anche in serie B, l'attaccante lo seguivamo da tempo".

Sulla Reggina: "Secondo me può tenere questi ritmi, ha una difesa alla quale é difficile fare gol. Noi abbiamo fatto il nostro dovere di fermare Bari e Ternana".

Sulle proteste della Lega: "Defiscalizzare di piú sarebbe una cosa di pubblica utilità, il calcio rappresenta una città e a volte una regione. Se si permette ai club di Lega Pro di giovare di qualche aiuto, ne beneficerebbe tutto il calcio italiano".