Ad Avellino non si capisce nulla: "Cedo, resto, anzi vediamo"

26.02.2020 12:15 di Redazione Tuttoreggina Twitter:    Vedi letture
© foto di Andrea Rosito
Ad Avellino non si capisce nulla: "Cedo, resto, anzi vediamo"

Davvero non ci capisce più nulla ad Avellino. Continua il bailamme tra soci, presunti tali, imprenditori più o meno interessati a rilevare il club.

Nuovo comunicato di Izzo, uno dei soci del sodalizio irpino, che sottolinea le ipotesi in campo, per quanto di sua competenza: mantenere le quote, cederle oppure avere il sostegno di altri imprenditori. In pratica tutto e il contrario di tutto:

"Dopo aver letto le dichiarazioni di alcuni imprenditori che sarebbero disposti ad acquistare il pacchetto di maggioranza delle quote societarie e non ritenendo di dover ulteriormente attendere, comunico di essere disposto, unicamente per il bene dell U.S. AVELLINO 1912 e ben conscio delle difficoltà che dovremo superare, a proseguire il mio cammino societario condividendo il progetto con Angelo Antonio D’Agostino o con altro imprenditore (o gruppo di imprenditori) di mio gradimento che si faranno avanti anche grazie all’intercessione delle Istituzioni, sempre attente alle vicende della squadra. OVVERO per onore del nome che porto e per la mia dignità personale, a cedere le mie quote a chi lo ha già palesato pubblicamente. Demando ai miei consulenti la trattativa in un senso o nell'altro comunicando ufficialmente che il prezzo di acquisto delle mie quote, come richiesto da Circelli, è quello già espresso altre volte", il comunicato di Izzo riportato da tuttoavellino.