SERIE B, Pordenone-SPAL 3-3: difese allegre, alla fine un punto a testa

18.10.2020 07:50 di Redazione Tuttoreggina Twitter:    Vedi letture
SERIE B, Pordenone-SPAL 3-3: difese allegre, alla fine un punto a testa
TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Federico Gaetano

Bella gara nell’esordio stagionale fra le mura amiche al Guido Teghil di Lignano Sabbiadoro (Udine), nuova casa del Pordenone. Neroverdi e Spal cercano la prima vittoria dopo due pareggi nelle altrettante giornate di campionato disputate, ma finisce 3-3. Prima mezz’ora di marca casalinga con gli uomini di Tesser che vanno in vantaggio con Diaw dopo appena 5 minuti: palla di Falasco in profondità per l’ex Cittadella che salta Salamon e Vicari e supera Berisha. Al 18′ il raddoppio: da corner dalla destra di Calò colpo di testa vincente da centro area di Barison. Partita chiusa? Macché’. La Spal non ci sta e alla mezzora accorcia le distanze con un colpo di testa ravvicinato di Castro servito bene dalla destra da Sernicola. Finale di tempo con gli spallini vicini al pari ancora con Castro e con una traversa di Vicari.

Nella ripresa dopo neanche un minuto arriva il pari con un tiro dal limite, di destro in controbalzo, di Strefezza che supera Perisan. Sei minuti più tardi il vantaggio ospite: punizione dalla destra di Murgia, sponda di Tomovic per il tap-in da pochi centimetri di Paloschi. Il Pordenone ci prova con Calò e Camporese ma è per un’ingenuità di Murgia, un tocco di mani in area in fase di costruzione dell’azione, che trova il pari, al 45′ con il rigore trasformato da Diaw.

PORDENONE-SPAL  3-3

PORDENONE (4-3-1-2): Perisan; Berra (24′ st Vogliacco), Camporese, Barison (24′ st Bassoli), Falasco; Magnino, Calò, Rossetti (20′ st Zammarini); Ciurria; Butić (10′ st Musiolik), Diaw. A disposizione: Bindi, Stefani, Pasa, Secli, Misuraca, Scavone, Chrzanowski. Allenatore: Tesser.

SPAL (3-4-3): Berisha; Salamon, Vicari, Tomovic; Sernicola, Murgia, Valoti, Castro (24′ st Brignola); Strefezza (32′ st Missiroli), Paloschi (32′ st S. Esposito), D’Alessandro (1′ st Dickmann). A disposizione: Galeotti, Thiam, Ranieri, Okoli, Esposito Sebastiano, Spaltro, Moro, Jankovic.  Allenatore: Mezzini.

marcatori: 5′ pt Diaw, 18′ Barison, 29′ Castro; st 1′ Strefezza, 7′ Paloschi, 45′ Diaw (rig.).

ARBITRO: Sacchi di Macerata. Assistenti Robilotta di Sala Consilina e Avalos di Legnano. Quarto ufficiale Paterna di Teramo.
NOTE: al 46′ st espulso Dickmann per doppia ammonizione. Ammoniti: D’Alessandro, Paloschi, Salamon e Magnino.