Norma impatriati Decreto Crescita: sospiro di sollievo per i club, le ultime

21.01.2021 11:50 di Redazione Tuttoreggina Twitter:    Vedi letture
Norma impatriati Decreto Crescita: sospiro di sollievo per i club, le ultime
TUTTOmercatoWEB.com

Grossissimo sospiro di sollievo per i club italiani che hanno recepito i vantaggi della cd norma impatriati del Decreto Crescita.

Sottolinea Tuttosport nell'edizione odierna: "Una circolare dell’Agenzia delle Entrate di fine dicembre aveva sospeso la norma perché si era accorta della mancanza del necessario Dpcm attuativo. Il provvedimento ora è stato adottato dalla Presidenza del Consiglio. E ieri è stato ‘bollinato’ dalla Ragioneria generale dello Stato. Tra oggi e domani sarà pubblicato. I risparmi sugli ingaggi milionari di Lukaku, De Ligt e Ibrahimovic (per citare alcuni casi significativi) sono salvi".  

Considerazioni che valgono anche per la stessa Reggina, che ha sfruttato i vantaggi della norma.

NORMA IMPATRIATI: I DETTAGLI - È un regime di tassazione agevolata temporaneo, riconosciuto ai lavoratori che trasferiscono la residenza in Italia (articolo 16, comma 1, Dlgs n. 147/2015).

Affinché sia applicabile, devono sussistere due presupposti:

- il lavoratore non è stato residente in Italia nei due periodi d’imposta precedenti il trasferimento e si impegna a risiedervi per almeno due anni

- l’attività lavorativa è svolta prevalentemente nel territorio italiano.

Per i contribuenti che si trovano in tali condizioni, nel periodo d’imposta in cui la residenza viene trasferita e nei successivi 4 il reddito di lavoro dipendente (o a esso assimilato) e di lavoro autonomo prodotto in Italia concorre alla formazione del reddito complessivo limitatamente al 30% dell’ammontare ovvero al 10% se la residenza è presa in una delle regioni Abruzzo, Molise, Campania, Puglia, Basilicata, Calabria, Sardegna, Sicilia.