Gazzetta dello Sport: "Trapani a testa alta. Retrocede ma spera"

01.08.2020 11:45 di Redazione Tuttoreggina Twitter:    Vedi letture
© foto di Federico Gaetano
Gazzetta dello Sport: "Trapani a testa alta. Retrocede ma spera"

"Trapani a testa alta. Retrocede ma spera", scrive Gazzetta dello Sport nelle pagine nazionali.

"E adesso la palla passa al Collegio di Garanzia del Coni. Il Trapani ha fatto il proprio dovere, raccogliendo l’undicesima vittoria stagionale: dovrà, però, attendere la sentenza di giovedì prossimo, per sapere se gli verrà restituito un punto che servirebbe per disputare i playout (contro il Perugia), condannando il Pescara alla retrocessione diretta. Se dovessero arrivare invece due punti, addirittura i granata sarebbero salvi. Dopo il lockdown hanno raccolto un bottino da media promozione: 21 punti in 10 partite. Oggi sarebbero retrocessi per un ritardo nel pagamento negli stipendi che nulla ha a che fare con il campo. Comunque vada, Castori (squalificato, ha seguito la sfida dalla tribuna) e i suoi uomini meritano solo applausi per un percorso straordinario. Applausi che sono stati tributati, in assenza del pubblico, dall’intera tribuna stampa, per un minuto filato, al fischio d’inizio: indirizzati anche al Crotone, già promosso.

Il Crotone gioca e spinge subito, mantenendo il possesso palla e seguendo il volere di Stroppa, che si sbraccia in panchina, come se ancora dovesse raggiungere il suo obiettivo. Come nelle migliori tradizioni delle squadre di Castori, però, il Trapani aspetta ma poi sfiora il vantaggio due volte, con Pettinari e Coulibaly. La punizione vincente di Taugourdeau, ad inizio ripresa, sblocca la gara (decisiva la deviazione della barriera) ed è il segnale che il Trapani ha le motivazioni giuste. Indizio confermato dal raddoppio di Dalmonte (preciso diagonale sul secondo palo). La reazione del Crotone è sterile e per il Trapani si aprono cinque giorni di passione, in attesa della sentenza", l'analisi del quotidiano sportivo.