Castellacci: "Protocollo ok per le squadre di A, per la C è impossibile"

02.06.2020 12:50 di Redazione Tuttoreggina Twitter:    Vedi letture
© foto di Federico De Luca
Castellacci: "Protocollo ok per le squadre di A, per la C è impossibile"

Il presidente dell'associazione LAMICA, che riunisce i medici del calcio italiano, Enrico Castellacci, intervenuto a Cor.Sport, ha parlato della questione legata ai protocolli:

"E' giusto rilanciare la Serie A, i club possiedono capacità economiche, logistiche e umane non paragonabili, vedo più problemi per le altre leghe. Come associazione abbiamo portato in FIGC la voce dei medicio di B e C. I primi hanno mostrato perplessità per il rispetto del protocollo, per il 90% dei dottori della terza serie difficilmente lo si potrà rispettare. Come si trovano i test? Come organizzano i ritiri blindati se ve ne fosse bisogno? E i medici di Lega Pro sono part-time".

La proposta dell'ex dottore della Nazionale azzurra: "Adesso metà quarantena, va ridotta da 14 a 7 giorni o il campionato non finirà. Si può fare, altrimenti perché tutti avrebbero scelto di ripartire? Dobbiamo metterci in testa che dobbiamo convivere con il virus. Non è che stare due settimane blindati riduce il rischio".