Caos in casa Trapani: "I dipendenti alzano la voce, arriva il diferimento FIGC"

27.05.2020 14:55 di Redazione Tuttoreggina Twitter:    Vedi letture
© foto di Federico Gaetano
Caos in casa Trapani: "I dipendenti  alzano la voce, arriva il diferimento FIGC"

"I dipendenti del Trapani alzano la voce, arriva il diferimento FIGC", si legge oggi su Gazzetta dello Sport.

"La società da gennaio non paga gli stipendi e i 23 dipendenti del Trapani, visto il silenzio della proprietà, hanno rivolto per iscritto un appello al sindaco Giacomo Tranchida. Anche la Procura Figc è intervenuta, deferendo il club per non aver rispettato il termine del 16 marzo per gli stipendi di febbraio: ci sarà la penalizzaizone. II dipendenti hanno potuto contare solo sul sostegno del d.g. Mangiarano e hanno continuato a lavorare per mettere squadra e società nelle condizioni di poter riprendere il campionato e non farsi trovare impreparati alle decisioni di Figc e Lega. La società ha i conti bloccati da parte della precedente proprietà, la Fm Service di Maurizio De Simone. A giorni si dovrebbe conoscere la decisione del Tribunale di Roma sul contenzioso per il mancato pagamento da parte della attuale proprietà, la romana Alivision, di quanto pattuito al momento della acquisizione della società", le ultime da casa granata.