Accesso pubblico, il basket non ci sta: "Percentuali troppo limitate"

24.07.2021 11:55 di Redazione Tuttoreggina Twitter:    vedi letture
Accesso pubblico, il basket non ci sta: "Percentuali troppo limitate"
TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Sarah Furnari/TuttoLegaPro.com

Gandini, presidente di Lega Basket, intervenuto a Gazzetta dello Sport, ha espresso la propria perplessità per i provvedimenti sull'accesso al pubblico nei palazzetti:

"Percentuali inspiegabilmente limitate.Se da un lato queste indicazioni danno un po’ di certezze per cominciare a pianificare, dall’altro ci lasciano molto perplessi. Ne ho parlato anche con pallavolo e non capiamo. Sembra che green pass e campagna vaccinale non abbiano generato un cambio di rotta».

Per Gandini, nulla è cambiato rispetto a qualche mese fa: "La fotografia è la stessa dello scorso giugno durante i playoff. Le percentuali di riempimento sono le medesime. E non si comprende perché con il green pass si possa consumare in un ristorante senza mascherina, mentre in un palasport si debba rinunciare a tre quarti della capienza. Ci saranno al solito delle motivazioni che non ci hanno spiegato. In un anno e mezzo siamo stati ricevuti solo una volta. Come Comitato 4.0 abbiamo chiesto un colloquio al sottosegretario Valentina Vezzali, ma stiamo ancora spettando una risposta".

Dal 6 agosto green pass obbligatorio e tetto massimo fissato al 25% della capienza negli impianti al chiuso in zona bianca, sempre il 25% della capienza ma comunque non in numero superiore a mille spettatori in zona gialla. Così gli introiti da botteghino restano irrisori, generando un danno economico, per i club di basket, non più sostenibile.