Reggina, il 31 maggio altra data clou: le scadenze da onorare, il dettaglio

13.05.2022 16:30 di Redazione Tuttoreggina Twitter:    vedi letture
Reggina, il 31 maggio altra data clou: le scadenze da onorare, il dettaglio
TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Sarah Furnari/TuttoLegaPro.com

In più interviste da parte dei sindaci ff (a proposito, ma perché parlare in una emittente e non fare una conferenza stampa aperta a tutti? La lezione degli ultimi tre anni, in chiave Reggina, non è stata ancora digerita, i soliti figli e figliastri...), si fa riferimento alla scadenza del 31 maggio, anch'essa decisamente significativa per determinare il futuro della Reggina 1914 srl. Al di là delle possibili pene, va detto che si tratta di adempimenti fondamentali per poi andare a chiudere il discorso iscrizione e, successivamente, capire i margini per la cessione del club.

Entro il 31 maggio vanno sistemate le questioni relative al versamento delle ritenute Irpef e dei contributi Inps relativi alle mensilità da gennaio ad aprile 2022. Grazie ai provvedimenti governativi, sarà possibile ottemperarvi in unica soluzione oppure con pagamento rateizzato consentito a decorrere dal 30 maggio 2022 fino al 16 dicembre 2022.

Entro il 31 vanno poi depositate copia delle comunicazioni dei dati delle liquidazioni periodiche IVA relative al terzo trimestre dell’anno d’imposta 2020 e al secondo trimestre dell’anno d’imposta 2021 e, se intervenuto il pagamento, anche una dichiarazione, sottoscritta dal legale rappresentante della società e dal soggetto responsabile del controllo contabile o dal presidente del collegio sindacale o del consiglio di sorveglianza o dal sindaco unico, corredata dai modelli “F24” e dalle relative quietanze elettroniche o cartacee, attestante l’avvenuto assolvimento dell’IVA di cui alle predette liquidazioni. E quando si parla di IVA, con i personaggi tristemente noti alla nostra comunità, si entra in un campo particolarmente minato.

Sempre entro il 31 maggio bisognerà depositare presso la Co.Vi.So.C. copia della situazione patrimoniale intermedia al 31 marzo 2022.

Sempre entro il 31 c.m. bisognerà depositare presso la Co.Vi.So.C., il prospetto contenente l’indicatore di Liquidità determinato sulla base delle risultanze della situazione patrimoniale intermedia al 31 marzo 2022, l’indicatore di Indebitamento e l’indicatore di Costo del Lavoro Allargato: un'altra montagna da scalare, senza voler entrare in tecnicismi.