Reggina, ecco la verità: "Nel 2021 offerta da soggetto giuridico straniero". Quando Gallo attaccò: "Chi scrive di cessione è imbecille, cretino, idiota"

13.05.2022 14:15 di Redazione Tuttoreggina Twitter:    vedi letture
Reggina, ecco la verità: "Nel 2021 offerta da soggetto giuridico straniero". Quando Gallo attaccò: "Chi scrive di cessione è imbecille, cretino, idiota"
TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Andrea Rosito

Via le falsità propugnate negli ultimi anni dalla propaganda della Reggina 1914 srl: il signor Gallo aveva ricevuto proposte per la cessione del club, addirittura nel 2021.

A gettare via il velo delle stupidaggini raccontate alla gente, è direttamente il legale dell'imminente ex presidente della società amaranto, Giosuè Bruno Naso, intervistato daicalabresi.it:

"Gallo non ha nessuna intenzione di mettersi di traverso alla cessione della Reggina, già l’anno scorso c’erano state avanzate trattative per vendere la società, dopo il sequestro preventivo si erano create le basi per cedere la società ad un soggetto giuridico straniero".

Il legale si riferisce al sequestro di euro 6.976.600,02 euro, avvenuto appunto nel 2021, sempre per gravi irregolarità amministrative della M&G.

QUANDO GALLO DICEVA: "CHI DICE E SCRIVE DI REGGINA IN VENDITA E' UN IMBECILLE, SCEMO.." - Il 13 dicembre, all'indomani della gravissima sconfitta interna contro l'Alessandria, che portò all'esonero di Aglietti, Gallo intervenne in conferenza stampa e attaccò pesantemente i pochissimi che cercavano di dire la verità delle cose, in particolare ha citato due colleghi (uno parla e uno scrive, ndr), facilmente individuabili e che dunque hanno parlato con la voce della verità, come oramai certificato dai FATTI. In quella circostanza disse il Gallo: "La Reggina non è in vendita, chi dice il contrario è un millantatore, oltre ad essere imbecille, cretino, idiota e deficiente, bisognerebbe dargli una mazzata in fronte. Non ci sono state proposte per l'acquisto, sono tutte baggianate, chi dice il contrario è in malafede. Come si può combattere l'idiozia? Quelle persone dicono o scrivono perché hanno un tornaconto personale, su sfere lavorative ognuno ha il proprio tornaconto personale, su una squadra di calcio che può cambiare il presente e il futuro della città sarebbe stato meglio essere idioti (piuttosto che in malafede, ndr). E' più affascinante seguire un imbecille o un idiota, piuttosto che dire la verità. Non ho parlato con nessuno, oltre me non lo può sapere nessuno. Si è creata una situazione a causa di due imbecilli, uno che parla e uno che scrive. La Reggina non è in vendita".