Reggina, Cicerelli a Radio Gamma: "La classifica bisogna guardarla a marzo. Benevento gara insidiosa"

17.11.2022 18:05 di Redazione Tuttoreggina Twitter:    vedi letture
Reggina, Cicerelli a Radio Gamma: "La classifica bisogna guardarla a marzo. Benevento gara insidiosa"
TUTTOmercatoWEB.com
© foto di TuttoSalernitana.com

Emanuele Cicerelli, attaccante della Reggina, ha parlato a Diretta Studio su Radio Gamma No Stop:

"Sto benissimo a Reggio Calabria, mi trovo benissimo con tutti, squadra, società, città, tifosi. Il nostro segreto é quello di sentirci tutti importanti. Sarebbe un peccato storcere il muso perché non si gioca dal primo minuto. Sarei bugiardo a dire che preferisco stare in panchina dal 1', però quando entri devi avere l'intelligenza di dimostrare che puoi effettivamente tornare utile alla squadra sin dal primo minuto".

Sulla sua posizione in campo: "Il mio ruolo naturale é quello di esterno sinistro, ma ho giocato anche a destra. Sono stato impiegato nel 3-5-2, ma anche mezz'ala". 

Dopo il ko contro il Perugia: "Siamo una squadra abbastanza esperta, la sconfitta era inattesa per tanti motivi, ma la serie B é anche questa, se non sei concentrato puoi perdere contro chiunque. La reazione c'è stata in campo, abbiamo provato a rimontare".

Sulle ultime partite: "Noi le partite le prepariamo bene, abbiamo giocato con grande attenzione contro una squadra di grande qualità. Ogni piccola sbavatura può essere un gol, é stata una partita che ci ha dato una grossa iniezione di fiducia. A Venezia, dopo il primo tempo, anche per questo é scattato qualcosa che ci ha permesso di recuperare la gara. Inzaghi, all'intervallo, ci ha trasmesso quella determinazione che ci ha dato la spinta decisiva per recuperare la partita".

Sul campionato: "Secondo me la classifica bisogna guardarla a marzo, oggi é presto. Ben venga essere lì sopra, ma questo non significa che siamo più forti delle altre".

Sulla promozione in A a Salerno: "Ho un rapporto speciale, é stata un'esperienza bellissima, conclusa con la vittoria del campionato. Ci davano per squadra che lottava per la salvezza, ma siamo andati sempre in campo con il sorriso. Portare in A una città come Salerno é qualcosa che resta nella storia".

Sul Benevento: "Giocare alle 12.30 é una cosa nuova, non é l'ideale. Secondo me é una gara molto insidiosa, dobbiamo stare attenti, ci stiamo preparando, sappiamo che sfideremo una squadra importante che é in ripresa".