Reggina, Cardona sul nuovo corso del settore giovanile: "Figura Geria scelta con cura, puntiamo molto su territorio e valori"

20.01.2023 18:45 di Redazione Tuttoreggina Twitter:    vedi letture
Reggina, Cardona sul nuovo corso del settore giovanile: "Figura Geria scelta con cura, puntiamo molto su territorio e valori"

Marcello Cardona, presidente della Reggina, ha parlato a margine della presentazione del nuovo responsabile del settore giovanile Geria:

"La società sta percorrendo degli step importanti, fondamentale é il settore giovanile e su questo tema la società ha idee chiare, in breve tempo bisogna essere competitivi, questo é una sorta di obbligo imprenditoriale e per il nostro territorio. In questo mese di incontri cerchiamo calciatori importanti, ma vogliamo inserire ragazzi che possano esprimere determinati valori. Guardiamo con attenzione al percorso sportivo.Ringraziamo di cuore il direttore Martino, dovevamo organizzare materialmente il settore giovanile, ha avviato il progetto e alcune nostre squadre sono competitive. Ringrazio il dottor Franco Iacopino, che in questi mesi ci ha dato una mano in merito, perché vogliamo appunto essere competitivi, ci ha aiutato a scegliere. Abbiamo scelto Geria per la sua esperienza, per le sue competenze, per le sue qualità morali e umane. Lui sarà l'unico responsabile del settore giovanile e risponderà a proprietà e presidenza. Gli abbiamo chiesto di guardare attentamente al territorio e la Reggina é fiera di questa scelta. Abbiamo parlato del progetto dell'Athletic Bilbao, formato da soggetti del territorio".

Sulle possibili mosse di mercato: "Il nostro Ds va a dialogare con gli operatori di mercato con una squadra da seconda in classifica. La Reggina non é che non può fare mercato, ma fa il mercato rispettando le regole. Non abbiamo alcuna ansia, oggi ci sono vicende calcistiche che riguardano Ternana e Genoa, abbiamo una rosa importante, abbiamo punte importanti, lo stesso Gori era considerato un astro nascente, abbiamo Santander e Galabinov. Noi dobbiamo ricordare cosa è stato fatto sino ad ora, la nostra società é sana grazie alla proprietà, questo bisogna prenderne atto. Prendendo il super centravanti non c'è nulla di garantito,la società deve essere rafforzata giorno dopo giorno, noi guardiamo non alla prossima annata, ma al prossimo decennio. Il mercato é aperto sino al.31 gennaio, il DS ha le mani libere nell'ambito dell'equilibrio economico".

Sulle prossime novità: "Stiamo lavorando molto per lo stadio, noi stiamo offrendo un buon spettacolo, noi facciamo il nostro. Siamo consapevoli di dover lavorare di più nell'organizzazione del sistema calcio Reggina, vogliamo essere attrattivi anche per le famiglie. Abbiamo un bacino d'utenza abituato a 30 anni fa, vogliamo che questa società coinvolga di più il territorio, siamo oggi molto contenti che la gente vive alla Reggina con entusiasmo".