Il sindaco Falcomatà a Fuorigioco (Reggio Tv): "Che avvio! Pubblico fantastico. Pronto il bando per il Granillo. L'offerta di Moratti..."

18.11.2019 22:35 di Redazione Tuttoreggina Twitter:    Vedi letture
© foto di Andrea Rosito
Il sindaco Falcomatà a Fuorigioco (Reggio Tv): "Che avvio! Pubblico fantastico. Pronto il bando per il Granillo. L'offerta di Moratti..."

Il sindaco di Reggio Calabria, Giuseppe Falcomatà, ha parlato alla trasmissione Fuorigioco, in onda ogni lunedì su Reggio Tv:

"Stanno venendo fuori i valori del campionato, la Reggina ha due squadre e deve continuare a mettere fieno in cascina in vista del girone di ritorno".

Su quanto accaduto ieri: "Non è stato un bello spot per il calcio, giustamente fa bene il presidente Ghirelli a perseguire nel migliorare il regolamento per evitare questi casi. Bisogna chiaramente ripensare il format dei campionati".

Continua Falcomatà: "Le nuove regole funzionano per i casi come ieri, bisognerebbe cercare di evitare a monte i problemi che possono nascere poi a campionato in corso. Serve la sostenibilità economica sin da principio, non bisogna invece tagliare numericamente e magari chiudere la strada a squadre di piccoli centri che magari sono anche un fenomeno sociale".

Sulla squadra: "Non mi aspettavo un avvio così, ma è una squadra costruita con consapevolezza, con calciatori che sanno come vincere e che hanno alle spalle tanti campionati di serie A. C'è anche entusiasmo, ne sono testimoni i tifosi e i picchi di presenze al Granillo. Speriamo che Mimmo Toscano possa smentire il detto che nessuno è profeta in patria".

Sul Granillo: "A breve andrà in pubblicazione il bando sullo stadio che avrà un orizzonte temporale a lungo termine, ventennale. La struttura permette di creare un impianto che possa accogliere le famiglie ed essere fruibile sette giorni su sette. In questi mesi abbiamo provato anche a renderlo più gradevole dal punto di vista cromatico. Sullo stadio sono stati investiti 500mila euro grazie ai Patti del Sud. C'è in cantiere la riapertura della Curva Nord e con la Reggina c'è in ballo un discorso per la messa a norma dei bagni. Scade quest'anno il collaudo per la restauro dei cavi. C'è un continuo confronto con il presidente Gallo e il dg Gianni. Guardando ad altre realtà italiane, abbiamo consegnato per tempo l'impianto. Dare in gestione lo stadio significa non mettere a bilancio 300mila euro e dare un pò di respiro alle casse comunali".

Sul patron Gallo: "Quell' episodio della maglia non voleva avere un senso offensivo verso la squadra o la città di Catanzaro. Con il sindaco Abramo c'è un rapporto di affetto. Il presidente Noto è un imprenditore che ha investito nella nostra città e che forse è meglio in questi casi stemperare un pò la polemica. Poi magari è chiaro che sulla maglia è stato consigliato male". 

Sulla vicenda dell'offerta di Moratti: "C'è stata una trattativa avviata con il gruppo dell'ex patron dell'Inter. Si era andati oltre la parte della visione dei bilanci e quant'altro. Non era nello stile di Moratti rilanciare nel momento in cui è arrivata la proposta del patron Gallo. Massimo Moratti mi ha rivelato che della piazza di Reggio Calabria gli era rimasta ben in mente per la prima volta che ci è venuto con l'Inter".