Gaz.Sport: "Reggina, con Toscano son grandi numeri"

03.12.2019 11:50 di Redazione Tuttoreggina Twitter:    Vedi letture
© foto di Andrea Rosito
Gaz.Sport: "Reggina, con Toscano son grandi numeri"

"Reggina, con Toscano son grandi numeri", scrive oggi Gazzetta dello Sport nelle pagine regionali.

"Campione d'inverno, il tecnico va più forte di Terni e Novara che riuscì a portare in B", sottolinea il quotidiano sportivo.

"Amaranto che hanno sette punti dalle più immediate inseguitrici Ternana e Potenza e che dunque conquistano il platinico, ma significativo, titolo di campionati d’inverno, con due turni d’anticipo dal termine del girone d’andata del torneo La sensazione che in questo momento questa Reggina sia imprendibile e imbattibile per tutte. Nona vittoria di fila, la squadra amaranto è ora a caccia di nuovi e epocali record. Ad un passo il primato del Foggia stagione 2016-2017, quando i rossoneri hanno acchiappato 10 vittorie di fila, registrando il primato nel girone C della nuova serie C unica. Ma è anche ad un passo il primato del Cittadella 2015-2016, unica squadra ad issarsi a 11 vittorie consecutive nella stagione 2015-2016. Quello di Teramo è stato anche il 17mo risultato utile di fila, tutti registrati da inizio campionato. Definitivamente superata la Reggina 1980-1981, che si era stoppata a 16 partite di fila senza sconfitte.

Mimmo Toscano sta superando sé stesso. Nella squadra della sua città ha già conquistato 43 punti dopo 17 giornate, mentre a Terni, sulla stessa lunghezza e nella stagione del salto in B (2011-2012) aveva conquistato 37 punti, frutto di 11 vittorie, 4 pari e al netto di 2 sconfitte. A Novara, invece, stagione 2014-2015, dopo 17 sfide disputate, il team di Toscano aveva acciuffato 31 punti, in pratica 12 in meno rispetto alla Reggina attuale, peraltro aveva già macchiato il percorso con 3 ko.

Una Reggina indistruttibile, un panzer, una macchina da guerra - parole di Tedino a fine gara -. Guidata da un allenatore che dietro quella maschera da burbero e da sergente di ferro ha anche una “missione” personale da compiere. Al termine della gara di Teramo, intervenuto ai microfoni della stampa locale, ha rivelato un dettaglio del tutto privato: “Ho in tasca la foto della mia mamma (mancata qualche anno fa e alla quale Toscano era molto legato, ndr)”. Ci sono anche questi aspetti che danno carica e motivazioni ad una corsa senza ostacoli di una Reggina che sta scrivendo la storia.

Simone Corazza è andato ancora a segno al Bonolis, l’attaccante di Latisana ha raggiunto quota 14 marcature in stagione e mantiene lo scettro dei bomger di tutta la serie C. Ma il duello a distanza con Antenucci del Bari, che ha toccato quota 13 marcature con la doppietta rifilata al Rende, è destinata a proseguire per tutta la stagione. Ma Corazza prova a superare un altro record storico delle vicende Ultracentenarie della Reggina, le 20 segnature di Aglietti nella stagione 1994-1995: anche l’ex attaccante di Napoli e Verona, dopo diciassette giornate di quel torneo che vide la Reggina sbaragliare la concorrenza dell’Avellino e approdare in A, aveva già siglato 14 reti e chiuse poi l’annata con 20 marcature e il titolo di capocannoniere. Loiacono è il dodicesimo marcatore diverso andato in gol in campionato in casa Reggina. E’ il primo del pacchetto di difensori centrali a disposizione di Toscano", si legge nella lunga analisi di Gazzetta.