Gaz.Sport: "Corazza Reggina: Restiamo uniti e concentrati per la B"

19.02.2020 10:30 di Redazione Tuttoreggina Twitter:    Vedi letture
© foto di Andrea Rosito
Gaz.Sport: "Corazza Reggina: Restiamo uniti e concentrati per la B"

"Corazza Reggina: Restiamo uniti e concentrati per la B", scrive oggi Gazzetta dello Sport nelle pagine regionali.

"Reggina sempre capolista, ma meno incisiva. Nel 2020, l'unico attaccante che ha segnato è German Denis, in gol contro Francavilla, Bisceglie e Bari, mentre è ancora a secco il cannoniere degli amaranto, Simone Corazza, che non va a rete dal 1 dicembre, dalla marcatura rifilata al Teramo. Ma l’attaccante friulano non s mostra preoccupato: “E' un periodo di flessione. Non sono andato in rete io ci hanno pensato i miei compagni a portare case punti e vittorie. È proprio questa la forza di questa Reggina”.

Sono ben 690’ di digiuno per il Joker amaranto, che intanto ha perso la vetta della classifica marcatori del girone C, superato sia da Antenucci che da Fella Campionato difficile, ma gli amaranto restano davanti a tutte: “Il campionato è ancora lungo. Dopo la vittoria con la Ternana nessuno di noi ha pensato di essere già in B. A Catania potevamo gestire meglio qualche pallone, ma l'importante era uscire con un risultato positivo. Questo campionato dice che puoi trovare difficoltà con la seconda, come l’ultima in classifica. Siamo obbligati a non farci raggiungere. Stiamo davanti con un buon margine di vantaggio, se le vinciamo tutte non ci leva nessuno il primo posto. Quindi stiamo tranquilli”.”.

“Nel girone di ritorno le partite sono sempre più dure e imprevedibili e molte volte un episodio cambia le sorti di una gara. E' un girone duro ed equilibrato. Noi abbiamo disputato un grande girone d'andata, adesso è cambiato qualcosa ma lo sapevamo. Dobbiamo essere concentrati a non commettere passi falsi e perdere punti”. Reggina meno brillante “Stiamo creando meno rispetto al passato, perché abbiamo spinto tanto e speso molte energie. Le difese avversarie, poi, si chiudono con tanti uomini per raccogliere punti. Siamo obbligati a non farci raggiungere”.

Sugli altri attaccanti: “Mi trovo bene con entrambi, per caratteristiche sono un po' diversi ma l’intesa c’è. Il mio gioco mi porta a svariare e correre, quanto chiede il mister. Dobbiamo stringere i denti e restare uniti. Ho agito quasi sempre da seconda punta, ma quest'anno da terminale offensivo sto raccogliendo soddisfazioni”. La sorpresa Monopoli “Un avversario ostico, ma eravamo convinti che uscisse fuori alla distanza. Nella gara andata quando lo affrontammo sul suo campo, fece un’ottima impressione per impianto di gioco”, analizza il quotidiano sportivo.