Reggina, Baroni: "Voglia e determinazione per tentare di raggiungere il nuovo obiettivo"

03.05.2021 14:15 di Redazione Tuttoreggina Twitter:    Vedi letture
Reggina, Baroni: "Voglia e determinazione per tentare di raggiungere il nuovo obiettivo"
TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Antonello Sammarco/Image Sport

Marco Baroni, allenatore della Reggina, ha rilasciato alcune dichiarazioni su una piattaforma da remoto. in vista del confronto contro l'Ascoli:

"Non mi preoccupano le energie nervose, quando sei in corsa per un obiettivo non programmato la testa deve andare a prescindere. Abbiamo recuperato energie fisiche, con gare così ravvicinate c'è attenzione per il recupero. La squadra c'è, siamo pronti per la giornata di domani. Dobbiamo avere rispetto di tutti, ma con la consapevolezza di dover dare tutto. Ci vuole la voglia e la determinazione, serve solo la testa leggera, lo spirito combattivo e la voglia di migliorare sempre, è anche questo è il bello della competizione sportiva".

Aggiunge sull'Ascoli di Sottil: "Giocheranno come hanno sempre fatto ultimamente. Sono una squadra che davanti hanno individualità importanti, anche dal punto di vista balistico. Servirà fare gara attenta, ma anche di ritmo e voglia. Cercheremo di metterli in difficoltà".

Sulle scelte: "Folorunsho è entrato bene a Cremona, lui doveva solo ricentrarsi sul suo percorso. In quel ruolo ha avuto un impatto forte, deve solo migliorare nella lettura e nella gestione della gara: domani è tra i candidati per scendere in campo. Nella nostra rosa hanno giocato in molti, ho creato il presupposto affinché ognuno possa essere la forza della squadra. I cambi, ribadisco, sono fondamentali, quando calano i ritmi chi entra bene è determinante. Lakicevic e Edera? Il serbo sta bene, l'ho tenuto fermo perché non era molto sereno, ora sta bene. Edera sta bene, è stato fermo per precauzione, oggi ha svolto l'allenamento".

Continua Baroni: "Il primo obiettivo dell'allenatore deve essere quello di mettere i calciatori nelle condizioni di fare bene. Devi partire dal calciatore stesso, dalla sua disponibilità. Rivas è cresciuto, sta bene, lui ha una gamba importante, attacca la porta con convinzione: cerco di semplificare la strada dei calciatori".

Sulle indisponibilità: "Tranne i soliti Faty, Kingsley, Micovschi, sarà ancora assente Situm".