LE PAGELLE DELLA REGGINA - Menez prima magia, Crisetig tanta qualità

26.09.2020 18:06 di Valerio Romito   Vedi letture
LE PAGELLE DELLA REGGINA - Menez prima magia, Crisetig tanta qualità

PLIZZARI 6 – Sfortunato sulla traiettoria del tiro cross del pari granata che si infila dritti all’incrocio, in una gara che ha visto qualche incertezza ma diversi buoni interventi

LOIACONO 6 – Ha qualche difficoltà con la velocità di Tutino ma alla fine non gli concede mai occasioni pulite

GASPARETTO 6,5 – Il gigante gentile ritrova la serie B da titolare con una prestazione ineccepibile, non perde nessun contrasto anche con avversari altrettanto strutturati

ROSSI 6,5 – Qualche sbavatura di troppo potrebbe costare caro, ma compie un intervento eccezionale nel recupero salvando la porta sguarnita da un gol che avrebbe rappresentato un beffa immeritata

ROLANDO 6,5 – Nella prima frazione agisce quasi da attaccante aggiunto ed è una vera spina nel fianco per la difesa avversaria, cala fisiologicamente nella ripresa ma siamo ad inizio stagione

BIANCHI 6 – Lo si vede spesso largo a destra a supportare le folate di Rolando, buona interdizione e qualche buon cross scodellato in mezzo (DAL 57’ FATY 6,5 – Buon esordio del francese, aggiunge peso e centimetri in mezzo e mette lo zampino nell’azione del momentaneo vantaggio)

CRISETIG 7 – L’ex Cagliari prende subito le chiavi del centrocampo, dirige i compagni con autorevolezza e precisione ma soprattutto tanta qualità, sfiorando anche il vantaggio per pochi centimetri

LIOTTI 6 – Cerca qualche affondo in avanti ma i cross non sono un granché, meglio in copertura (DAL 68’ DI CHIARA 6 – Si dimostra molto roccioso, per vedere altro ci sarà tempo e modo)

BELLOMO 6,5 – Dimostra, come dicevano in tanti, che la B è la categoria più appropriata alle sue caratteristiche, tanti guizzi, assist ma soprattutto sostanza (DAL 68’ MASTOUR 6 – Vive ancora di lampi estemporanei, ma uno di questi ha provocato la punizione del possibile nuovo vantaggio)

MENEZ 7 – È evidente che ancora non ha il ritmo partita dopo così tanti mesi di inattività, a tratti può dare  persino l’impressione di essere svogliato, ma quando accende la luce mette Denis in porta, segna un gol di grande classe e sfiora il clamoroso raddoppio su piazzato, e siamo solo all’inizio…

DENIS 6 – Fallisce due chiare occasioni da pochi metri e non è da lui, oltre ad aver subito un intervento più che dubbio lanciato in velocità al limite dell’area, nel contesto di una gara come sempre generosa ed in cui le “sportellate” con i diretti marcatori (DALL’81’ LAFFERTY S.V.)

TOSCANO (NAPOLI) 6,5 – Il tecnico per l’esordio in serie cadetta si affida per 8/11 agli uomini che hanno vinto il campionato, così come sembra invariata l’attitudine a comandare il gioco per gran parte della gara, il punto è buono anche se probabilmente va stretto per le occasioni create, ma siamo solo alla prima partita dopo sei mesi e mezzo, e con l’inserimento graduale dei nuovi arrivi ci può essere, per quanto visto, tanto ottimismo per il futuro