LE PAGELLE DELLA REGGINA - Finalmente Paolucci, Rivas e Bianchi brillano

08.03.2020 18:40 di Antonio Marino   Vedi letture
© foto di Andrea Rosito
LE PAGELLE DELLA REGGINA - Finalmente Paolucci, Rivas e Bianchi brillano

GUARNA 6,5 - Non è granché impegnato, ma riesce a dare sicurezza a tutto il reparto con le sue uscite.

LOIACONO 6 - Esposito è un cliente ostico, lui se la cava con molta esperienza e con la consueta applicazione.

GASPARETTO 5 - Immensa sofferenza contro gli attaccanti di casa. Si perde più volte Santaniello e Toscano deve richiamarlo in panchina poiché graziato due volte dall'arbitro, che poteva mandarlo anzitempo negli spogliatoi. (dal 54' BLONDETT 6 - Entra lui e Santaniello ha vita più dura.)

ROSSI 6 - Buon lavoro in fase di copertura, dalla sua zona il Picerno non sfonda mai.

GARUFO 6 - Di riffa o di raffa prova a caversela mettendo in mostra le sue doti difensive. Certamente Guerra dal suo lato è stato un cliente complicato e più volte ha dovuto rintuzzare per coprire i raddoppi dei lucani. Sofferenza.

NIELSEN 6 - Lo spirito di sacrificio è encomiabile, il lavoro è funzionale all'obiettivo della squadra. Certamente non si trova a suo agio con determinati compiti, come ad esempio quelli di inserimento. Serve ancora tempo per inserirsi nei meccanismi del tecnico Toscano. (dal 73' DE FRANCESCO sv)

BIANCHI 6,5 - In netta ascesa dopo un periodo opaco. Gran lavoro di quantità e nel finale ci mette anche qualità fornendo a Sarao l'assist per il definitivo 0-2. La Reggina di Toscano difficilmente può fare a meno di lui.

LIOTTI 6 - Il discorso è sempre il solito. Sopra le righe come terzino, quando deve spingere paga un pò di imprecisione e mancanza di sincronismi con i compagni. Nel secondo tempo si immola su una botta ravvicinata di Santaniello. (dal 73' ROLANDO sv)

PAOLUCCI 7 - Bentrovato Lorenzo! Tutti si chiedevano cosa ci facesse un calciatore come lui perennemente in panchina. Le occasioni per scalare le gerarchie (in Coppa e a Rieti), sono stati invece appuntamenti con la sfortuna. Segna, ma nel primo tempo danza più volte sulla sfera e mette in crisi la retroguardia lucana. Comprensibile il calo nel finale, tanti applausi per lui. (dal 64' BELLOMO 6 - Dopo qualche gara fuori, torna in campo e offre risposte confortanti al suo allenatore. Sfiora il gol, si propone più volte e in questo finale di campionato può certamente dire la sua.)

RIVAS 6,5 - Devastante nei primi 25', quando offre a Paolucci la palla dello 0-1 e va lui stesso vicino alla rete. Svaria su tutti i fronti e nella ripresa, pur dovendosi dedicare a compiti più difensivi, aiuta la squadra nei momenti più complessi del pomeriggio.

DENIS 6,5 - Cuore d'oro. Non riceve tanti palloni giocabili, così decide di abbassarsi e fare una sorta di "regista d'attacco", arretrando l sua posizione di una decina di metri. Nella fase più delicata del pomeriggio ci sono le sue corse, ci sono le sue giocate e la dimostrazione di un fuoriclasse che anche se non segna, lascia il...segno. (dal 73' SARAO 6,5 - Sfiora il gol qualche minuto prima della realizzazione che chiude il match. Una gran bella giocata, che denota fame e concentrazione: se segna pure lui....)

TOSCANO 7 - Sceglie la formazione giusta, sorprendendo con Paolucci (a testimonianza che i tecnici hanno il polso della situazione, più di qualsiasi discorso da bar), poi non sbaglia nulla nelle sostituzioni, togliendo anche un Gasparetto a rischio rosso. A Reggio si è stati capaci di fare rimostranze ad un allenatore che sta collezionando record incredibili: nessuno è immune da errori, ma con una squadra in vetta a +10 e con 69 punti è ingeneroso pensare a formulare critiche.