LE PAGELLE DELLA REGGINA: Senza Bonazzoli si soffre

13.11.2010 17:19 di Giovanni Cimino   Vedi letture
© foto di Federico De Luca
LE PAGELLE DELLA REGGINA: Senza Bonazzoli si soffre

PUGGIONI: Sul gol di Bianchi non può nulla, si dismpegna come sempre bene sulle conclusioni dei granata, sopratutto da fuori. Forse, unica pecca, cerca troppo di lanciare i compagni sugli esterni e probabilmente è dovuto a questo qualche problema muscolare. VOTO: 6,5

COSENZA: Prestazione tutto sommato ordinata e atttenta, senza grosse sbavature, ma anzi con più di qualche intervento preciso e puntuale. Sbaglia solo in due occasioni la misura di controllo degli avversari, ma ovviamente nulla di rilevante ai fini del risultato. VOTO: 6

COSTA: Ancora un’altra gara di buon livello.Dirige bene la difesa dal centro e seppur prima Bianchi e Poi Pellicori, girano a largo da lui, ogni contrasto è puntuale, preciso ed efficace. VOTO: 6,5

ACERBI: Cosenza e Costa hanno giocato una egregia gara, lui però è una spanna sopra per sicurezza negli interventi, anche semplicità nel gioco. Mai una palla sprecata, anche quando tenta di azionare il suo piede sinistro, è un capolavoro di efficacia. Unico errore, per fortuna veniale, quando sbaglia nel finale un pallone e favorisce l’attacco granata. VOTO:6,5

ADEJO: Atzori lo propone inizialmente a destra e suppur sbaglia il tempo di qualche intervento o di qualche inserimento, dà muscolarità alla squadra, in questo caso sulla fascia, senza demeritare. Forse il fatto di essere stato impiegato sulla fascia dopo tanto tempo, lo ha “arruginito” nei cross, a volte fuori misura. VOTO: 6

VIOLA: Partita dai due volti, perchè nel finale finisce un pò in sofferenza. E’ bravo, come sempre, in fase di interdizione, cerca più del compagno Rizzo di dare una mano a far ripartire l’azione. Poi, è un pò impreciso quando l’azione deve ripartire e quando deve trovare la profondità sugli attaccanti. VOTO: 5,5

RIZZO: Sopratutto nella ripresa, un pò in calo rispetto alle consuete prestazioni. Abbiamo visto un Rizzo abbastanza in difficoltà contro i dirimpettai granata, troppo sofferente della pressione e a volte poco preciso in fase di assistenza per Missiroli o per gli attaccanti. Sopratutto merito del Toro. VOTO: 5,5

MISSIROLI: Nel primo tempo, sulla destra è spesso devastante, mettendo in seria difficoltà Zavagno e infatti Lerda tenta il raddoppio su di lui, con successo. Nella ripresa è un pò troppo accentrato, magari poteva insistere su quella zona. Comunque c’è da sottolineare come si molto più presente nel gioco, rispetto alle primissime gare della stagione. VOTO: 6

BARILLA’: Soffre molto Scaglia nella prima parte di gara, ma grazie ad una buona condizione fisica, si disimpegna più o meno bene. E’ suo il cross del gol e questa è una notizia. Nella ripresa, si sgancia un pò di più, anche perchè poi Scaglia esce, ma non trova affatto il guizzo vincente. VOTO: 6

CAMPAGNACCI: Tanto movimento, tanti movimenti senza palla, buon tasso tecnico, ma le conclusioni non sono proprio il suo forte. Se crescesse sotto questo aspetto, potrebbe essere decisamente un giocatore completo. Inoltre, deve lasciar perdere tanti fronzoli e servire subito gli attaccanti. VOTO: 6

BONAZZOLI: La sua gara dura appena 34 minuti, ma ha il tempo di segnare, di mettere in difficoltà uno straripante Ogbonna, di chiudere in difesa e far ripartire l’azione. Speriami per la Reggina che non accusi nulla di grave. VOTO: 6,5

ZIZZARI: Arriva un attimo dopo gli avversari, in qualsiasi frangente della gara. La cosa più bella la fa nel recupero del primo tempo, quando serve di petto Campagnacci (gol poi annullato), ma poi non vede la palla, sia perchè servito poco e male dai compagni, sia perchè non riesce a trovare le misure su Ogbonna. VOTO: 5,5

SY: Qualche elemento della rosa, come lui, deve avere meno timore reverenziale del Granillo e giocare con la mente libera. VOTO: SV