LE PAGELLE DELLA REGGINA/ Adejo totem. Danti, lampo nel cielo

18.04.2011 22:47 di Giovanni Cimino   Vedi letture
Domenico Danti
Domenico Danti

PUGGIONI - Nel primo tempo più impegnato che nella ripresa. Sono tre le parate salva risultato nei primi quarantacinque minuti. Danti crea, lui conserva. Da sottolineare qualche uscita un pò a farfalle e qualche rinvio sballato, ma criticarlosarebbe come peccare di lesa maestà. VOTO: 7

ADEJO - La partita che non ti aspetti. Dopo l'iniziale svarione (la prima è dei bimbi), si riscatta pienamente con una partita da difensorone vecchio stampo,quelli tutto presenza fisica,pronti a buttarsi nel fango e a lottare pallone su pallone. Soffre quando deve disimpegnare, però non gli si può dire nulla. VOTO: 7

COSENZA - Perfetto nel primo tempo, choccante quando al 59esimo mette alla prova le coronarie dei tifosi amaranto con uno sciagurato retropassaggio cortissimo per Puggioni. Risente certamente dell'errore per qualche minuto, in cui commette qualche altro errore e si fa ammonire (giallo pesante, salta il Novara). Poi si riscatta, ma bisogna capire se ha qualche responsabilità in occasione del gol del pareggio. Un pò troppo pasticcione per un voto alto. VOTO: 6+

ACERBI - Gioca lì, sulla frontiera affollatissima della difesa amaranto, ci mette piedi buoni e nel primo tempo si proietta in avanti. Nella ripresa, non si sgancia moltissimo e aiuta la sua difesa. Una buona gara. VOTO:6,5

COSTA - Stavolta gioca da esterno e fa la sua figura. Inizialmente,èlui che deve seguire Pagano, annullato senza rispetto dalla comune militanza in riva allo Stretto. Si interscambia con Acerbi ed è un lavoro che lo esalta. Nella ripresa, le sue leve lunghe e la sua facilità di corsa, sono di enorme sostegno per l'intera squadra. VOTO: 6,5

COLOMBO - A volte non lo vedi proprio, ancorato in difesa a guardare a distanza Gasbarroni, a volte lo vedi proporre azioni su azioni, tra cui quella del vantaggio. Quando Colombo è presente e in giornata, è un punto di riferimento per la Reggina.Nella ripresa, deve fare attenzione ad un egoista Iunco e vince ampiamente il confronto. VOTO: 6,5

MONTIEL - Inizio di buon livello, poi via via si perde un pò e soffre molto, la squadrasi abbassa, sbaglia molti servizi banali e si fa ammonire. Esce all'intervallo.VOTO: 5,5(dal 45esimo DE ROSE - Deve mettersi giù e fare legna per la squadra, peccato che però si propone poco in avanti. VOTO: 6)

N.VIOLA - Partita di sofferenza, perché è schiacciato dalla pressione granata e sbaglia un pò troppi passaggi. Meglio nella ripresa, anche se per ritmo e precisione, può dare di più. VOTO: 6

RIZZATO - Spina nel fianco, dal primo al novantesimo minuto. E' lui che mette un fantastico cross basso per Danti, è lui che mette numerosi altri palloni per i compagni, è sempre lui che si rivela fastidiosissimo per un D'Ambrosio che ci capisce poco. Oggi anche la soddisfazione della fascia da capitano. VOTO: 7

DANTI - Lo vedevi al Sant'Agata, solo, testa bassa, con poche borse in mano ad andare via a casa, mentre i suoi compagni andavano a giocare. Ora lo vedi segnare di tacco all'Olimpico di Torino, che soddisfazione, vero Danti? Una buona partita, chiedere di più sarebbe stato impossibile. Gioca anche qualche minuto della ripresa, in cui potrebbe anche segnare la doppietta personale. Se son Danti fioriranno...VOTO: 7

CAMPAGNACCI - Tra tutti i calciatori della rosa amaranto, pochi si sacrificano come lui. Si sbatte per 98 minuti, spesso senza cavare un ragno dal buco, ma anche trovando giocate da puro wrestler o da puro esterno d'attacco. Una serata in cui non è da commentare tanto l'insipienza prolifica, ma quanto il continuo trottolare per il campo. VOTO: 6,5