LE PAGELLE AMARANTO: Zizzari poco incisivo, Missiroli manna dal cielo

05.11.2010 21:17 di Danilo Mancuso   Vedi letture
© foto di Federico De Luca
LE PAGELLE AMARANTO: Zizzari poco incisivo, Missiroli manna dal cielo


PUGGIONI. Una sola parata importante nel primo tempo sulla conclusione di Espinal, giusto per cambiare status da “spettatore non pagante” a “portiere”. Si fa trovare sempre pronto quando viene chiamato in causa. VOTO 6

ADEJO. Qualche piccola imperfezione nel primo tempo, per il resto offre una prestazione attenta ed efficace. VOTO 6.

COSTA. E’ adattato nel ruolo di centrale della difesa, ma se la cava con esperienza e caparbietà. Interventi sempre decisi e puntuali. VOTO 6.

ACERBI. Non sbaglia un intervento e con la palla tra i piedi è una sicurezza. Conferma di possedere una buona tecnica individuale, dote che anche per un difensore non guasta mai. VOTO 6,5

COLOMBO. Scende sull’out di destra a fasi alterne, ha nel bilancio complessivo della sua prestazione qualche errore in fase di impostazione ma anche l’assist per il gol di Missiroli. VOTO 6

RIZZO. Tanto fosforo, come al solito. Anche lui dimostra minore smalto rispetto alle prime gare, ma non è un automa. L’ammonizione ricevuta nei primi minuti gli farà saltare la gara col Cittadella: un’occasione per rifiatare. VOTO 6

VIOLA. Sostanzialmente precisi i suoi passaggi in orizzontale, non demerita ma non dà mai il cambio di ritmo al centrocampo, di fronte a un Portogruaro che gli riserva un pressing asfissiante. Quando lo farà la Reggina avrà trovato la panacea. VOTO 5,5

Dal 62’ TEDESCO. Non riesce a dare il cambio di passo alla squadra, il suo contributo può essere importante, ma dall’inizio. s.v.

MISSIROLI. Si accende a intermittenza. E’ l’unico capace di liberarsi dalle ragnatele del Portogruaro, saltando l’uomo e creando la superiorità, ma lo fa sporadicamente. Il suo gol, che decide la gara, è però importantissimo. Se la Reggina oggi ha vinto, lo deve al suo capitano. VOTO 6,5

RIZZATO. Scende con costanza sulla sinistra, anche se non sempre riesce ad essere pericoloso, soprattutto perché è marcato con attenzione. Fin quando la benzina del pendolino Rizzato non sarà finita, la Reggina avrà nella corsia mancina un punto di forza. VOTO 6.

Dal 67’ BARILLA’ s.v.

CAMPAGNACCI. Tanto movimento, ma poca sostanza. Nel primo tempo si divora davanti a Rossi l’occasione per portare in vantaggio la Reggina. Per il resto, senza un Bonazzoli in mezzo all’area, ha meno spazi e non riesce a pungere come dovrebbe. VOTO 5,5

ZIZZARI. Riesce pienamente nell’obiettivo: dimostrare che la Reggina senza Bonazzoli fa il salto di qualità, ma all’indietro. Non si risparmia, è vero, ma incide davvero poco. Impalpabile. VOTO 5.

Dal 71’ SY s.v.