LE PAGELLE DELLA REGGINA - Eterno Denis, sorpresa Dalle Mura

21.03.2021 17:35 di Valerio Romito   Vedi letture
LE PAGELLE DELLA REGGINA - Eterno Denis, sorpresa Dalle Mura

NICOLAS 6 – Chiamato subito in causa su un paio di conclusioni insidiose dalla distanza, nulla può sul tiro a distanza ravvicinatissima per il vantaggio clivense

LAKICEVIC 6,5 – Si disimpegna con esperienza ed il sempre ottimo senso della posizione, ed è suo l’assist per la splendida incornata del tanque

CIONEK 6 – Spesso messo nel mezzo dai rapidi avanti veneti e non sempre preciso nelle chiusure, è troppo “leggero” in occasione dello svantaggio ma si riscatta nel finale con un salvataggio strepitoso in area piccola

DALLE MURA 7 – Di lui si diceva un gran bene, ma stupisce la sicurezza con cui affronta il suo esordio da primo minuto, anticipi esemplari e piede delicatissimo, pare destinato ad un futuro importante

DI CHIARA 6 – Non appare al meglio della condizione e lo si vede dalle piccole cose, ma si spende come può fino al pari finale (DAL 90’ LIOTTI S.V.)

BIANCHI 6 – Schierato in un centrocampo a tre può esprimere al meglio le sue caratteristiche sgravato da impegni di copertura

CRISETIG 6 – Il campo pesante non aiuta le sue caratteristiche, ne risente la velocità della manovra ma la precisione e l’ordine non mancano mai

CRIMI 6 – A differenza del compagno di reparto sembra meno a suo agio con il nuovo schieramento, pur non lesinando la solita grande generosità (DAL 60’ MICOVSCHI 6 – Cerca di dare vivacità nel momento peggiore degli amaranto, vi riesce a tratti)

RIVAS 6 – La crescita atletica è evidente e nella prima frazione si dimostra l’elemento più pericoloso in fase offensiva, peccato continui a peccare nelle rifiniture (DAL 72’ DENIS 8 – Quando ormai non ci credeva più nessuno l’eterno ragazzo sfodera un meraviglioso tuffo da bomber vero, quasi a voler urlare al mondo che alle soglie dei 40 può ancora dire la sua)

MONTALTO 5,5 – Il giallo preso dopo pochi minuti pare condizionarlo dal punto di vista dell’intraprendenza, da lì in poi toccherà pochissimi palloni (DAL 46’ OKWONKWO 6 – Nell’unica occasione in cui si libera del marcatore ed è lanciato a rete viene fermato da un incredibile abbaglio arbitrale)

EDERA 5 – Involuzione netta quanto inaspettata per il giovane talento di scuola granata, sembra quasi aver perso fiducia nei suoi mezzi (DAL 46’ BELLOMO 6,5 – Il suo apporto risulterà fondamentale per riprendere una partita che sembrava avviarsi ad un nuovo stop interno, stavolta con poche attenuanti)

BARONI 6 – Il cambio di modulo iniziale non sorbisce gli effetti sperati, anzi la squadra per quasi un’ora sembra in balia di un avversario più quadrato ed organizzato, il passaggio ad una 4-4-2 super offensivo nell’ultima mezz’ora produce alcune situazioni favorevoli, anche se stavolta il pari arriva con una buona dose di fortuna, come raramente accaduto in stagione, e quindi va accettata senza particolari pudori