LE PAGELLE DELLA REGGINA - Denis dà la svolta, prima gioia per Montalto, Baroni decisivo

06.02.2021 16:32 di Valerio Romito   Vedi letture
LE PAGELLE DELLA REGGINA - Denis dà la svolta, prima gioia per Montalto, Baroni decisivo
TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Andrea Rosito

NICOLAS 6 – Spettatore non pagante, non viene mai impensierito in 95 minuti

LAKICEVIC 6,5 – Nel primo tempo sono rare le volte in cui passa la metà campo controllando la sua zona senza patemi, con il cambio di modulo si produce in alcune sovrapposizioni, in una di queste sforna un assist al bacio per il vantaggio amaranto

CIONEK 6,5 – Quando si tratta di metterla su fisico non si tira certo indietro, ma dagli scontri, anche cruenti a volte, ne esce sempre vincitore lasciando le briciole agli avversari

STAVROPOULOS 7 – Importante crescita del livello di prestazioni del centrale greco, sempre puntuale e preciso sia in marcatura che nell’anticipo, non concede alcun tiro agli avanti abruzzesi (DALL’83’ LOIACONO S.V.)

DI CHIARA 6 – Al rientro dopo la squalifica, si riprende la fascia sinistra con il solito piglio, anche se di pericoli non ne corre quasi nessuno

CRIMI 6,5 – Tecnicamente non sarà eccelso, ma impressiona la grande capacità di farsi trovare al momento giusto in ogni zona del campo, conquistando inoltre decine di punizioni a favore (DAL 62’ BIANCHI 6,5 – Il suo ingresso coincide con il cambio di passo della squadra, e lui ritrova quella che era la specialità della casa lo scorso anno, fornendo l’assist per il raddoppio)

CRISETIG 6,5 – Ci si accorge della differenza quando non c’è, ma con lui in campo la squadra riprende a dominare il possesso palla ed i palloni sprecati sono una rarità, oggi è addirittura premiato con la fascia di capitano

EDERA 6 – Mostra di avere numeri importati, ma come la settimana scorsa tende a spegnersi dopo un inizio scoppiettante, con la condizione crescerà anche l’apporto del ragazzo durante tutta la gara (DAL 62’ DENIS 7,5 – Impatto devastante del tanque sulla partita, gol prima sfiorato e poi trovato nell’arco di pochi minuti, ma soprattutto una presenza in campo che da sola riesce a mandare in bambola l’intera fase difensiva pescarese, segno anche di una condizione finalmente ritrovata)

FOLORUNSHO 6 – Insolitamente avulso dalla manovra per almeno un tempo, cresce con l’andare della gara soprattutto quando viene defilato a destra, risultando prezioso nel tenere alta la squadra per un finale senza rischi

MENEZ 5,5 – Passo indietro del francese rispetto ai segnali lanciati nelle precedenti gare, si abbassa troppo per cercare palloni giocabili e spesso finisce per rallentare eccessivamente la manovra, in più un giallo abbastanza inutile, a risultato acquisito, che gli costerà un turno di squalifica (DALL’83’ LIOTTI S.V.)

MONTALTO 7 – Centravanti vecchio stampo, molto fisico ma discretamente mobile, si dimostra abile nel gettarsi negli spazi nelle poche occasioni create nella prima ora mancando di poco un paio di opportunità, alla terza con un tocco di ottima fattura e scaltrezza trova il suo primo gol in maglia amaranto e chiude la gara (DAL 92' DALE MURA S.V.)

BARONI 7,5 – La squadra sta chiaramente imparando a dosare le forze nei novanta minuti, magari ne risente in pericolosità pur dominando il possesso palla in maniera a tratti imbarazzante, poi dà la svolta alla partita passando ad un 4-4-2  su cui i padroni di casa non riescono a trovare alcun correttivo, e trovando un successo finalmente netto ed indiscutibile, e soprattutto dal peso specifico enorme per la classifica