REGGINA - Cevoli in sala stampa: "Esordio che non mi aspettavo, abbiamo regalato tre gol"

18.09.2018 22:58 di Redazione Tuttoreggina Twitter:   articolo letto 2244 volte
REGGINA - Cevoli in sala stampa: "Esordio che non mi aspettavo, abbiamo regalato tre gol"

Roberto Cevoli, tecnico della Reggina, ha parlato in sala stampa dopo il pesante ko di Trapani:

"Sono molte le cose che non sono andate stasera. Mi aspettavo una partita diversa, io per primo. Abbiamo commesso molti errori, abbiamo regalato tutti e tre i gol e poi la partita è stata in salita".

Sulla gara: "Il Trapani non ci ha sorpreso, sapevamo che le cose che fanno le fanno bene. Nel primo quarto d'ora non siamo neanche partiti malissimo, poi abbiamo regalato due gol e abbiamo perso le misure e la lucidità. La mia è una squadra molto giovane, stare sotto di tre gol dopo i primi 45'è stata una mazzata. Dobbiamo ripartire da questa sconfitta, fortunatamente giochiamo sabato, questa per noi è una fortuna. Dobbiamo lavorare a testa bassa".

Sull'atteggiamento della squadra: "La squadra non ha mollato mentalmente, abbiamo fatto degli errori individuali che ci hanno penalizzato e andare sotto fuori casa contro una squadra forte, è una botta dura da digerire. Il terzo gol ci ha dato una mazzata incredibile, il secondo tempo abbiamo fatto benino, ma la partita a quel punto era finito e anche il Trapani ha tirato i remi in barca. Andiamo avanti con grande umiltà, dobbiamo solo lavorare. Il modulo? Sono due mesi che lavoriamo su questo modulo, non lo posso cambiare così facilmente. Io credo che i ragazzi hanno una certa personalità e qualità, anche per giocare con questo atteggiamento".

Cevoli credeva nella rimonta: "Durante l'intervallo ho detto alla squadra che un episodio poteva riaprire la partita. Ma non abbiamo avuto l'episodio giusto per riaprire la sfida. Ma dovevamo fare di più sopratutto nel primo tempo".

"Dopo la fine della gara i ragazzi erano amareggiati, forse qualcuno ea un pò emozionato, c'era tanta voglia di fare il risultato. Le ingenuità sono state tante".

Obiettivi: "Non abbiamo obiettivi dichiarati, noi vogliamo sempre giocarcela con tutti. Ma chiaramente dovremo limitare al massimo gli errori fatti oggi, perché ci possono penalizzare contro qualsiasi squadra. Questi ragazzi, negli ultimi due mesi, mi hanno dato prova che le cose le sanno fare. Dobbiamo darci una regolata".