MOROSINI AMARANTO - «Mi sono trovato bene a Reggio». Il breve passaggio di Piermario in riva allo Stretto

 di Giovanni Cimino  articolo letto 1368 volte
© foto di Federico De Luca
MOROSINI AMARANTO -  «Mi sono trovato bene a Reggio». Il breve passaggio di Piermario in riva allo Stretto

L'esperienza di Piermario Morosini a Reggio Calabria è durata pochissimo, appena sei mesi, per giunta nell'anno del disastroso ritorno fra i Cadetti. 

Il centrocampista Morosini arriva a Reggio nell'ultimo giorno del mercato estivo dell'annata 2009-2010. La Reggina lo preleva in prestito dall'Udinese, che sin dal 2004 ha creduto in lui prendendolo dall'Atalanta. Con lui anche l'ex juventino Motta.

Dopo l'esperienza al Bologna, il Vicenza, sotto la guida di mister Gregucci. Intermezzo, piacevole, la maglia azzurra, con cui percorre la trafila delle varie Under, sino ad essere chiamato nell'Under 21, con la quale prende parte agli Europei del 2009.

Arriva così la chiamata della Reggina. Con Novellino trova poco spazio inizialmente, poi colleziona tre apparzioni sino all'esonero dell'allenatore di Montemarano. Pur nel disastro generale, Morosini si mette in luce e si rivela un centrocampista capace di coniugare qualità e quantità. Sotto la gestione Iaconi, la continuità d'impiego e l'allenatore ex Frosinone, lo dirotta anche sulla fascia destra.

17 presenze in totale in maglia amaranto, l'ultima il 23 gennaio 2010. Padova-Reggina, gli amaranto battono i biancoscudati grazie ad una rete di Valdez, per Morosini è un passaggio di consegne. Proprio nelle ultime ore del mercato invernale, la Reggina decide di restituire all'Udinese il centrocampista bergamasco e di riprendersi Castiglia dal Cittadella. Il "Moro" poi fu preso dal Padova.

Proprio Morosini commentò l'addio in amaranto, quando incontrò per la prima volta la Reggina, la scorsa stagione, quando militava nel Vicenza:

«La mia esperienza a Reggio? Io mi ero trovato bene a parte la stagione difficile, avevo parlato col presidente dicendogli che stavo bene alla Reggina, ma alla fine sono andato via anche per la politica societaria relativa ai prestiti. Avevo un buon rapporto con tante persone a Reggio, ma nel calcio sono cose che succedono e guardo avanti».

Lo scorso 17 marzo, in occasione di Reggina-Livorno, Morosini entrò al minuto 82. L'ultima volta che calcò il manto del Granillo