MERCATO CADETTO - Il Bari punta un vecchio obiettivo amaranto

 di Antonio Paviglianiti  articolo letto 1131 volte
© foto di Anto.Abbate/TuttoLegaPro.com
MERCATO CADETTO - Il Bari punta un vecchio obiettivo amaranto

Continuano le trattative del mercato cadetto con le società che, ormai a un mese dal nastro di partenza, cercano di puntellare gli organici e regalare ai propri tecnici delle squadre adeguate ai corrispettivi obiettivi. Nella giornata di ieri si è mosso bene il Bari, finalmente verrebbe da dire, che cede Marotta alla Cremonese e libera, in attesa di piazzare anche Ghezzal, un posto nel reparto offensivo. Uno dei tasselli voluti fortemente da Torrente, anche lo scorso anno, è Luca Orlando, attaccante della Paganese su cui anche la Reggina, in passato, si era fatta avanti. La trattativa è a buon punto e nei prossimi giorni si potrebbe chiudere. Un ex calciatore dei galletti, Bogliacino, nel frattempo è pronto a passare agli acerrimi rivali del Lecce che, dopo aver formato una squadra di soli giovani con il solo Chevanton, vuole dare maggiore esperienza al gruppo. Fermento in casa Varese dove il direttore sportivo Milanese nei prossimi giorni avrà un'agenda fitta di impegni e appuntamenti per discutere della situazione Terlizzi. Il difensore, ex Catania, ha tanti estimatori nella massima serie, tra cui Pescara e Torino, oltre al già citato club etneo. I lombardi, per sostituire l'esperto Terlizzi, avrebbero già bloccato Davide Zoboli, in uscita dal Brescia. Il Sassuolo sta per cedere, come detto già ieri sera, Terranova al Torino e, in attesa di trovare un degno sostituto, si sta per regalare l'estro e la fantasia di Roberto Merino, il furetto che per poco non ha portato alla salvezza la Nocerina. Si muove anche il Modena di Caliendo che sigla un ottimo colpo in entrata portandosi in Emilia le prestazioni di Schiattarella, centrocampista dinamico nelle ultime stagioni in forza al Livorno. Nel frattempo, proprio i labronici, stanno tentando di portare nella ridente città portuale, Omar Torri, attaccante in uscita dall'Albinoleffe. Sempre dalla squadra bergamasca e sempre col ruolo di attaccante c'è Cocco su cui le attenzioni sono prestate dal Verona. Gli scaligeri dovranno sostituire Bjelanovic e Pichlmann con una punta di peso e la corsa si sta restringendo con solo tre candidati: il già citato Cocco, Daniele Cacia e Sforzini, centravanti del Grosseto. Lo Spezia, intanto, cerca rinforzi per la mediana: in dirigenza però, al momento, latitano idee percorribili con Morrone pista contorta da praticare sia per l'ingaggio che per la volontà del calciatore.