Un Amore infinito chiamato Reggina!

 di Francesco Quattrone  articolo letto 920 volte
© foto di Federico De Luca
Un Amore infinito chiamato Reggina!

Fin da piccolo, mi dicevano ma perché tifi Reggina? Non vince mai nulla... io rispondevo sempre: l'amore va oltre, non serve vincere per tifare una squadra. L'emozione che ti dà quando entra in campo, la gioia infinita quando segna, le vittorie quelle sofferte fino alla fine: gioia indescrivibile. anche le sconfitte, quelle pesanti, I momenti peggiori le lacrime ma sempre insieme. Come in una storia d'amore, non tutto va liscio ma si ama sempre di più. La Reggina è senso di appartenenza, non si odia mai, una maglia che ti regala emozioni forti. Non importa la categoria, perché come dicevo nel titolo è un amore infinito e non ci sarà nessuna categoria che mi dividerà da lei. Sono passati 18 anni dalla prima promozione in A. Ebbene si quella A tanto desiderata, a distanza di questi anni sempre vicini e un giorno tutti insieme raggiungeremo quel sogno, sembra una montagna difficile da scalare. Ma siamo la Reggina, uniti si vince. Serve tempo, quello si. Ma l'amore è Grande. Nonostante le difficoltà sempre al tuo fianco, amiamola tutti. Io sono un telecronista sportivo, ho avuto l'onore di commentarla, in un Reggina-Ischia 0-1, ho fatto il mio lavoro, e ho ricevuto tante critiche, ci stanno quando si lavora si lavora ma il mio amore per questa maglia resta e resterà per sempre, ( a parte il lavoro). FORZA REGGINA SEMPRE