REGGINA - Prima Uomini e poi calciatori: cosa serve per il prossimo campionato

14.06.2019 20:05 di Redazione Tuttoreggina Twitter:    Vedi letture
© foto di Giuseppe Scialla
REGGINA - Prima Uomini e poi calciatori: cosa serve per il prossimo campionato

E' tempo di calciomercato, è tempo di fare le scelte adeguate per portare la Reggina in alto. Come? Certamente con gli investimenti, con le scelte adeguate, ma anche con la giusta valutazione di pregi e difetti dei professionisti, ma anche e sopratutto degli Uomini.

A fronte di qualche sortita a mezzo stampa di "soggetti terzi" nella vicenda dello sciopero minacciato dai tesserati della Reggina lo scorso dicembre, vale la pena cogliere qualche indicazione anche per il domani. Risuonano nella testa le parole di Luca Gallo nella conferenza in cui annunciò l'esonero di Drago dalla panchina amaranto, dopo il ko interno contro la Sicula:

"Su certe cose bisognerebbe tornare indietro ad un preciso momento storico. Esattamente al dicembre scorso... . Io spero di essere stato chiaro, vorrei esserlo molto, molto di più. Ma io deve muovermi per fare il bene della Reggina, ora non è il caso. Però magari, chissà, faremo come l'FBI quando desecreterà i fascicoli... . Gli avvenimenti vengono collocati in un determinato periodo, non dimentichiamo mai quel famoso dicembre...".

Non siamo appassionati di vociferati o presunti complotti, di certo più di qualche appiglio per dare per certa qualche mossa maldestra c'è. In ogni caso, guardando al futuro, chi di competenza dovrà anche pesare le qualità personali di chi vestirà l'amaranto. In C servono sopratutto Uomini e poi calciatori, ma non solo professionisti o robot che vanno al campo ad allenarsi, giocano la domenica, si riposano il lunedì e il 20 maggio prendono le valigie e se ne vanno da Reggio, ma serve vera passione verso i colori e verso i tifosi della Reggina, che nello zoccolo duro sono presenti sempre e comunque, nel bene e nel male.